Mascio, affondato il fanalino Orzinuovi. Withu, blitz con l’ultimo Bernareggio

Evviva la Mascio che ha strapazzato il fanalino di coda Orzinuovi per 76-53 al PalaFacchetti.

Mascio, affondato il fanalino Orzinuovi. Withu, blitz con l’ultimo Bernareggio

Come annunciato alla vigilia non era proprio il caso di definire «tutta da giocare» l’impari sfida. Per larghi tratti della gara i trevigliesi sembravano assolvere una seduta di allenamento in totale scioltezza. Lo stesso coach Michele Carrea, dotato di un evidente buon senso, non ha esitato a concedere un discreto minutaggio alle secondo linee.

Inutilizzato, per di più, il forte statunitense Langston. Parziali: 21-10; 42-26; 63-44 e ripetiamo il finale 76-53.

Mascio superiore agli avversari sia in avanti che nel reparto arretrato. A livello individuale spiccano i 17 punti di Potts e le doppie cifre di Sacchetti e Rodriguez(entrambi a quota 12) e Rodriguez (10). E adesso sotto con il prossimo impegno di Pistoia dove capitan Reati e soci se la vedranno sul parquet toscano domenica 12 dicembre (alle ore 18 il pronti-via). Le due contendenti, appaiate al terzo posto in classifica (con 12 punti), sanno già da oggi che sarà un match che varrà il doppio per chi prevarrà.

Si rialza invece Bergamo, reduce da un paio di flop di fila. A farne le spese il fanalino di coda Bernareggio sconfitto tra le mura amiche per 93-82. Una sfida, praticamente, senza storia che ha visto la Withu costantemente in grado di condurre il gioco in maniera autorevole. Anche se gli avversari di turno sono di spessore assai basso l’importante per il team di coach Devis Cagnardi era il ritorno al successo che consente di non perdere ulteriore terreno nei confronti dell’alta classifica.

I parziali: 17-24; 40-47; 60-66 e infine 82-93. Tutti i cinque titolarissimi hanno segnato a referto la doppia cifra in questa graduatoria; Ihedioha (20) Sodero (19) Savoldelli (17) Negri (16) e dell’Agnello (10). Scarso l’apporto delle secondo linee: Bedini (5) Manenti (4) Isotta (2). Vale la pena ripetersi fino alla noia: serve un rinforzo di peso se si vuole alzare il tiro per quanto riguarda posizioni in gradutoria di un certo effetto. Prossimo impegno mercoledì 8 dicembre al PalaFacchetti contro San Vendemiano, formazione piazzata al quinto posto. Sarà, sicuramente, un altro tipo di gara considerando che gli avversari di turno presentano un roster decisamente superiore al Bernareggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA