Giovedì 05 Giugno 2014

Mondiali, per L’Eco scrive Vitali

Il romanziere ne racconterà delle belle

Lo scrittore Andrea Vitali

Nell’imminenza dei Mondiali di calcio brasiliani, comincia la sua collaborazione con L’Eco di Bergamo lo scrittore Andrea Vitali, romanziere di successo, autore di «Olive comprese», «La modista», «Galeotto fu il collier» e di numerosi altri romanzi, tutti ambientati nei dintorni di Bellano, la località del Lago di Como dove Vitali svolge la professione di medico condotto.

L’ultimo libro dato alle stampe è «Quattro sberle benedette».

Vitali, chi è questo Firmato Bicicli, guardia notturna in pensione, che sa tutto sul Mondiale?

«Uno che ha bisogno di inventarsene di ogni per tenere banco nelle discussioni all’osteria, non al bar che per uno come lui sarebbe un locale un po’ troppo snob. Un cacciaballe, insomma. Qualsiasi argomento è buono».

Quindi, in questo periodo, il Mondiale...

«Occasione migliore non sarebbe potuta capitare. Davanti alla tivù, per le partite dei Mondiali, noi italiani diventiamo tutti allenatori, tutti citì, lui ovviamente più allenatore e più citì degli altri.

Ma un tipo così a Bellano lo dovrebbero conoscere tutti. Com’è che si bevono le sue balle?

«A giugno e luglio arrivano i turisti dalla Svizzera, dalla Germania, dalle altre zone d’Italia. Sono quelli i suoi ascoltatori prediletti, appunto perché non lo conoscono e lui se li sceglie con astuzia e con la complicità dell’oste che qualche volta gli tiene bordone, perché avere clienti al bancone e ai tavolacci fa gioco anche a lui».

Il primo articolo «In Brasile grazie al detersivo» - Firmato, il fantasista su L’Eco di Bergamo in edicola il 5 giugno

© riproduzione riservata