Lunedì 07 Luglio 2014

Via al calciomercato dilettanti

Con il Compendio tra le mani

Gigi Di Cio e il Compendio del calcio provinciale
(Foto by Marco Sanfilippo)

Ha preso il via da Azzano San Paolo il mercatino del calcio dilettantistico, classico appuntamento che dà il via alla nuova stagione. Poche settimane effettive di stop per i direttori sportivi, giusto il tempo per godersi i Mondiali brasiliani e poi via con i nuovi colpi di mercato.

Il 1 luglio si è aperta ufficialmente la nuova stagione del calcio provinciale: la prima comunicazione della Figc lombarda ha riguardato le graduatorie delle squadre in lotta per un ripescaggio, mentre si resta in attesa di capire la composizione dei campionati.

Intanto però può risultare utile agli addetti ai lavori consultare il nuovo «Compendio del calcio provinciale», realizzato da Pietro Serina e Gigi Di Cio, edito da Sesaab-Eco di Bergamo, per studiare la stagione passata, con le foto dei vincitori, le classifiche dei gironi e i numeri delle squadre dalla Serie D alla Terza, statistiche che possono aiutare i ds a fare mercato.

«Siamo ormai giunti alla 19ª edizione - ha affermato Gigi Di Cio -. È l’appendice finale del nostro Almanacco, al quale stiamo lavorando per la prossima edizione. Riusciamo ad andare in distribuzione grazie soprattutto all’aiuto delle società che ci forniscono i dati. Per loro resta un ottimo strumento per fare le scelte giuste in vista della prossima avventura e poi è destinato agli appassionati di statistiche anche provenienti da fuori provincia, visto che abbiamo avuto contatti anche dalla zona di San Benedetto del Tronto. Viene distribuito nel corso delle serate del Mercatino e ci sarà la possibilità di ritirarlo nella sede provinciale Figc oppure, in caso di mancata disponibilità, mettendosi in contatto con L’Eco di Bergamo».

La presentazione del Compendio s’inserisce tra le iniziative legate al «Mercatino del calcio provinciale», organizzato da Giuseppe Nicoli e Gigi Marone. Tutti i venerdì di luglio gli addetti ai lavori si troveranno al campo sportivo di Azzano San Paolo, con serate a tema: problemi fiscali, arbitri, e un incontro tra direttori sportivi e allenatori. L’anno calcistico riparte con le solite problematiche, a partire dalle difficoltà economiche passando per il terremoto a livello nazionale con le dimissioni del presidente Giancarlo Abete, che potrebbero comportare qualche modifica anche a livello regionale e provinciale.

«Quando vengono meno le risorse finanziarie dovrebbe uscire la personalità del direttore sportivo a livello umano e di conoscenze - ha affermato Giuseppe Nicoli -. Ci sono grosse difficoltà sia a livello organizzativo che finanziario, ma le società hanno sempre una grande passione e riescono a costruire formazioni sempre in grado di ben competere».

Simone Masper

© riproduzione riservata