Sabato 15 Marzo 2014

Via alla F1: Hamilton in pole

Alonso 5°, Vettel soltanto 13°

Hamilton (in pole) al centro, alla sua destra Nico Rosberg (3°) e alla sua sinistra Ricciardo (2°)
(Foto by DIEGO AZUBEL)

Il britannico Lewis Hamilton (Mercedes) ha confermato le previsioni della vigilia conquistando la prima pole position della stagione 2014 di F1 e domenica (il Gp in programma alle 7 , ore italiana, su Sky) partirà davanti a tutti nel Gran Premio

d’Australia.

In prima fila ci sarà anche l’australiano Daniel Ricciardo (Red Bull), che ha preceduto l’altro pilota Mercedes Nico Rosberg. Quinto tempo per la Ferrari di Fernando Alonso. Colpo di scena per Vettel: il campione del mondo non è riuscito a qualificarsi per la terza sessione che fissa la griglia di partenza, ottenendo solo il 13° tempo (nella Q3 entrano i piloti con i migliori 10

tempi). Fuori dalla Q3 anche il ferrarista Kimi Raikkonen, che

nell’ultimo minuto ha urtato contro un muretto, chiudendo lì le

sue qualifiche.

In una Q3 disputata sotto la pioggia, il quarto posto in griglia è andato al debuttante Kevin Magnussen (McLaren), mentre il suo compagno di scuderia, l’ex campione del mondo Jenson Button, ha ottenuto solo l’11° tempo. Alle spalle di Alonso, quinto, si sono classificati nell’ordine Jean-Eric Vergne (Toro Rosso), sesto, Nico Hulkenberg (Force India), settimo, e Daniil Kvyat (Toro Rosso), ottavo.

«È stata una qualifica difficile e il risultato direi che rispecchia bene la nostra condizione. Domenica sull’asciutto possiamo fare molto meglio, ma il pensiero principale sarà quello di chiudere la gara dopo un inverno complicato, cercando il miglior risultato possibile». Lo ha detto il ferrarista Alonso ai microfoni di Sky Sport dopo aver ottenuto il quinto tempo nelle qualifiche del Gp d’Australia.

«La macchina non cambia molto tra bagnato e asciutto - ha aggiunto lo spagnolo -. Tutto oggi è andato abbastanza bene pur in una qualifica difficile. Delle buone scelte ci hanno permesso di superare bene la Q1 e la Q2, nonostante la pioggia. La quinta posizione va abbastanza bene. Sull’asciutto possiamo fare molto meglio, anche se la Mercedes va molto forte». Il ferrarista non si è detto preoccupato per il problema dei consumi in gara: «Tutti perderemo qualcosa nei tempi, quindi la situazione nuova riguarda tutti - ha spiegato -. Dobbiamo pensare piuttosto a finire la gara. Poi salire sul podio o meno dipenderà dall’andamento della gara, certo faremo di tutto per ottenere il miglior risultato».

«Non cono ovviamente contento di come è andata nelle qualifiche. Ogni giro era difficile, non ero a mio agio con la guidabilità. C’è molto lavoro da fare prima di domenica, la gara sarà dura». È l’amaro commento di Vettel, il quattro volte campione del mondo della Red Bull che non è riuscito ad andare oltre il 13° tempo in qualifica. «Ho faticato molto con la macchina - ha detto a Sky Sport -, mentre Ricciardo va meglio, ha portato la macchina dove deve stare (2° in griglia, ndr). Sembra molto positivo per lui, spero che si confermi anche domani, ma la gara sarà lunga».

© riproduzione riservata