Volley femminile, è ufficiale: «Nuova società, Bergamo non smette di brillare»

Volley femminile, è ufficiale: «Nuova società, Bergamo non smette di brillare»

Il Volley Bergamo 1991 S.r.l. prenderà il posto del Volley Bergamo e parteciperà al prossimo Campionato di Serie A1. Si riparte grazie all’impegno di Andrea Veneziani, dell’avvocato Stefano Massimiliano Rovetta e dell’ingegner Paolo Bolis.

«Il grande volley non smette di brillare: Bergamo può continuare a vantare tra le sue eccellenze la pallavolo di serie A». Come anticipato nelle scorse ore, arriva l’ufficialità per l’attesa ripartenza del volley femminile. Una certezza – si legge in un comunicato stampa diffuso nel pomeriggio di martedì 8 giugno – che viene consegnata alla città dall’indomita passione di dirigenti sportivi, professionisti e imprenditori locali: il Volley Bergamo 1991 S.r.l. prenderà il posto del Volley Bergamo, ne raccoglierà il testimone, parteciperà al prossimo Campionato di Serie A1 e, si auspica, inizierà a scrivere altre pagine di storia. Le migliaia di giovani del territorio bergamasco che amano questo sport, potranno dunque continuare ad alimentare il sogno di vestire, un giorno, la maglia di Bergamo in serie A.

Sarà un capitolo tutto nuovo, quello che si scatterà con l’annata 2021/2022, sarà un’avventura che spiccherà il volo sulla base costruita in trent’anni di emozioni e di trionfi. Successi targati Foppapedretti spa, a cui va il ringraziamento per aver regalato momenti indimenticabili a Bergamo e ai suoi tifosi. Il futuro è da scrivere, ma il passato di questa realtà e l’entusiasmo che gli artefici del nuovo progetto garantiscono, sono le fondamenta per il rilancio. Si riparte con e grazie all’impegno di Andrea Veneziani, dell’avvocato Stefano Massimiliano Rovetta e dell’ingegner Paolo Bolis, attori protagonisti unitamente ad altri soggetti virtuosi del nuovo corso.

«Sarà un percorso lungo e tortuoso – spiegano Rovetta e Bolis – ma la certezza che si possa ripartire è per noi già un grande successo. Il tutto grazie anche al fattivo aiuto e all’apporto delle imprese del territorio, ai tifosi e all’Amministrazione locale che si sono spesi ed uniti per far si che il volley bergamasco proseguisse la sua avventura». Il patrimonio di 8 Scudetti, 7 Champions League, 6 Coppa Italia, 1 CEV Cup e 6 Supercoppa Italiana costruito dal Volley Bergamo S.r.l. targato Foppapedretti non andrà disperso. Non sarà la fine di una corsa, ma la promessa che mille nuovi, emozionanti match scalderanno i cuori del Popolo Rossoblù. E sarà un inizio ispirato da una garanzia: il futuro è giovane. Dare spazio ai giovani talenti, infatti, sarà un dovere oltre che una opportunità per assicurare nuova linfa. «Non possiamo venire meno - aggiunge Veneziani - all’impegno di dare continuità al volley femminile bergamasco, impegnandoci nella ricerca di elementi di prospettiva».

Nelle prossime settimane verrà definito il nuovo assetto societario, verranno resi noti i nomi degli imprenditori che hanno sposato la linea e dello Staff che darà inizio al progetto, con obiettivo il lungo termine, del Volley Bergamo 1991. A breve si inizierà a lavorare per l’iscrizione al prossimo Campionato e alla definizione del roster che vestirà la prima maglia targata Volley Bergamo 1991. Seguirà una conferenza stampa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA