Bergamo, il volley femminile «rinasce»: c’è l’accordo per la nuova società

Foppa Pedretti mantiene la parola e regala il titolo a una nuova società che si iscriverà alla A1. Martedì 8 giugno le firme. Veneziani amministratore unico.

Bergamo, il volley femminile «rinasce»: c’è l’accordo per la nuova società

La firma non c’è ancora, ma è questione di ore, se non minuti: l’appuntamento è fissato per oggi e a firmare saranno la famiglia Foppa Pedretti e Andrea Veneziani. Il mondo del volley bergamasco da ieri pomeriggio può finalmente sorridere: non si chiamerà più Foppapedretti, non si chiamerà più Zanetti, e sarà un’altra società, nuova di zecca. Ma Bergamo sarà ancora protagonista in serie A1. Grazie a un fatto quasi inedito: Bergamo per una volta non si è divisa ma ha fatto squadra, e un gruppo di 18 imprenditori è riuscito a unirsi per rilevare il titolo sportivo dal Volley Bergamo, la gloriosa società della famiglia Foppa Pedretti che ha chiuso le attività il 31 maggio, dopo una storia di successi nazionali e internazionali che l’ha trasformata in una leggenda della pallavolo mondiale. La fase che si chiuderà oggi è stata particolarmente intensa sul fronte delle trattative, com’è ovvio che sia data la delicatezza del «passaggio». Nascerà una nuova società, che garantirà la «discontinuità» tra il Volley Bergamo e il «Volley Bergamo 1991» o il «Bergamo Volley 1991». Il nome non è ancora definitivo, ma è già certo che i colori sociali resteranno i medesimi (anche se con qualche ovvia variazione cromatica): il rosso e il blu che per tanti anni hanno accompagnato i trionfi della Foppa caratterizzeranno anche loghi e divise della futura società e futura squadra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA