Ai domiciliari il «pirata» di Caravaggio Si attende l’esito dell’alcoltest

Ai domiciliari il «pirata» di Caravaggio
Si attende l’esito dell’alcoltest

Sarà interrogato dal gip oggi, giovedì 27 dicembre, l’operaio di 44 anni arrestato per aver travolto e ucciso, l’antivigilia di Natale in via Damiano Chiesa a Caravaggio, il pensionato settantenne Battista Recanati.

Davanti ai carabinieri ha in parte ammesso che domenica pomeriggio aveva bevuto alcolici, resta da capire se ribadirà le stesse affermazioni davanti al giudice. Ma perché quanto asserito o ricostruito abbia poi valore legale servono gli esiti dei test medici fatti eseguire dai carabinieri sul sangue dell’automobilista, anche se dall’incidente al suo arrivo dai carabinieri sono trascorse circa 12 ore. L’eventuale stato di ebbrezza potrebbe tuttavia aggravare la posizione del quarantaquattrenne, che ha trascorso il Natale agli arresti domiciliari. Nel frattempo il sindaco di Caravaggio annuncia che «a breve valuteremo come intervenire» per rendere più sicura via Damiano Chiesa e altre strade ritenute pericolose.


© RIPRODUZIONE RISERVATA