Carabinieri, controlli sulla «Francesca» Scattano sanzioni per prostitute e  clienti
Controlli dell’Arma in una foto d’archivio

Carabinieri, controlli sulla «Francesca»
Scattano sanzioni per prostitute e clienti

Tra Calcinate e Mornico il blitz della compagnia di Bergamo lungo la strada provinciale 122.

Nella notte tra il 4 e il 5 agosto i carabinieri della Compagnia di Bergamo hanno eseguito un servizio coordinato di controllo del territorio provinciale, incentrato, in particolare, sulla strada provinciale 122 «Francesca» in corrispondenza dei comuni di Calcinate e Mornico al Serio. Nella mattinata di oggi è terminata una fase ulteriore dell’attività pianificata dall’Arma finalizzata a contrastare il fenomeno della prostituzione e le attività delittuose connesse, come il favoreggiamento, lo sfruttamento, l’agevolazione dell’immigrazione clandestina e la tratta degli esseri umani con riduzione in schiavitù, verificando, inoltre, il rispetto delle ordinanze dei sindaci dei comuni interessati, che, al riguardo, vietano di «esercitare la domanda di prestazioni sessuali a pagamento condotta a bordo di veicoli circolanti sulla pubblica via».

Nel corso della notte i militari hanno svolto una serie di controlli nei luoghi in cui più volte è stata riscontrata la presenza di prostitute, in particolare lungo la provinciale 122 «Francesca» e nei dintorni, controllando clienti e prostitute. L’attività, solo nel corso dell’ultima nottata, ha consentito di controllare 9 donne provenienti dai Paesi dell’Est europeo, 6 persone con precedenti vari e 28 automobilisti. Due prostitute sono state denunciate in stato di libertà per l’inosservanza delle leggi sull’immigrazione, altre due sono state denunciate per l’inosservanza del foglio di via obbligatorio e 4 automobilisti sono stati sanzionati per la violazione delle norme che regolano la circolazione stradale.

L’iniziativa dei carabinieri, tutt’ora in corso, rientra in una più ampia attività di vigilanza sul territorio e di contrasto al fenomeno della prostituzione, che, nel 2020, ha registrato l’identificazione complessiva di 49 prostitute, di cui due espulse dal territorio dello Stato italiano e 16 denunciate per reati vari, nonché il controllo di circa 90 automobilisti, di cui 8 sanzionati per l’inosservanza delle ordinanze sindacali antiprostituzione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA