Droga nel barattolo del caffè e nelle scarpe Albino, arrestato spacciatore di 28 anni
La droga e il denaro sequestrato dai carabinieri di Albino

Droga nel barattolo del caffè e nelle scarpe
Albino, arrestato spacciatore di 28 anni

I carabinieri lo hanno fermato in strada e poi gli hanno perquisito l’abitazione. Arrestato dalla Polizia anche un 25enne a Caravaggio per possesso di droga.

I militari della Stazione di Albino hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un 28enne, di Alzano Lombardo ma residente ad Albino, operaio, con precedenti inerenti a spaccio, imbrattamento e danneggiamento commessi tra l’agosto 2019 ed il dicembre 2020.

I carabinieri lo hanno trovato in possesso di 2 gr di marjuana mentre era in strada, poi hanno perquisito la sua abitazione e hanno trovato la droga (200 grammi di marijuana) nascosta in svariati punti della casa: 35 dosi in un barattolo dosa-caffè in cucina, 11 grammi in un cassetto contenente tovaglioli in soggiorno, 2 buste nelle scarpe, 3 dosi in camera da letto, 115 grammi in una scatola nel ripostiglio con 1 bilancino di precisione, 1 grinder e 1.000 euro in contanti.

Personale della Squadra Mobile, invece, ha tratto in arresto un giovane di 25 anni originario del Marocco, con precedenti per detenzione, ai fini di spaccio, di sostanza stupefacente.

Da qualche tempo, infatti, il personale della Sezione Antidroga della Squadra Mobile aveva notato, soggetti conosciuti per problemi legati alla tossicodipendenza, che si recavano in una specifica zona del comune di Caravaggio.

Gli investigatori hanno concentrato l’attenzione sul 25enne e, nel pomeriggio di venerdì 4 dicembre, lo hanno controllato. Dalla perquisizione dell’abitazione hanno scovato quasi 30 grammi di cocaina, suddivisa in involucri di cellophane termosaldati, e quindi già pronta ad essere ceduta ai tossicodipendenti, nonché due bilancini di precisione, materiale per il confezionamento e la somma di 3.645 euro , frutto dell’attività di spaccio.

Entrambi gli spacciatori saranno in giudizio sabato mattina in direttissima


© RIPRODUZIONE RISERVATA