Festa di Natale a Zingonia Una rinascita di gioia e fraternità
Barrow e Masiello (Foto by Cesni)

Festa di Natale a Zingonia
Una rinascita di gioia e fraternità

In centinaia alla festa alle «4 torri». Regali per i bambini e condivisione tra residenti. Arrivano anche i giocatori dell’Atalanta. Il comandante provinciale dei carabinieri Storoni: «Non è più un luogo nefasto, merito di tutti».

«Un Natale così bello a Zingonia non c’è mai stato». È questo il pensiero comune di quanti sabato 21 dicembre hanno partecipato alla festa «Voi con noi-festeggiamo l’integrazione» che ha riunito sotto lo stesso tendone, montato vicino al condominio «Le 4 torri» in via Oleandri, abitanti del quartiere di varie nazionalità e professioni religiose.

Sullo stesso palco hanno parlato i sindaci dei cinque Comuni che costituiscono il quartiere e i rappresentanti delle associazioni che, con la partecipazione dell’Arma dei carabinieri, hanno promosso la festa: l’associazione Senegalesi bergamaschi Assosb 2 onlus, «La Rinascita», e Ar-rahma Masjid , l’associazione culturale islamica della cosiddetta moschea di Zingonia che, per la prima volta, ha deciso di aprirsi al territorio. Davvero un momento storico nella vita di Zingonia.

L’evento si è poi chiuso con una sorpresa: l’arrivo di Andrea Masiello e Musa Barrow giocatori dell’Atalanta che ha il suo centro di allenamenti proprio a Zingonia, quartiere nel cui futuro la società calcistica ha sempre creduto. E da ieri ancora di più.


Leggi di più acquistando a 0.99 euro la copia digitale del 22 dicembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA