In casa una pistola con matricola abrasa Treviglio, arrestato un trentenne
Le armi sequestrate dalla Polizia di Treviglio

In casa una pistola con matricola abrasa
Treviglio, arrestato un trentenne

La polizia lo ha fermato dopo una perquisizione.

Mercoledì 27 marzo gli agenti della polizia di Treviglio a seguito di una perquisizione della sua casa nel centro della città dell Bassa, hanno arrestato un 30enne reo di possedere senza permesso una pistola con la matricola cancellata, un revolver in acciaio inox di grosso calibro (38 special), accompagnato da 16 cartucce cariche.

Il commissario Angelino Murtas e le armi sequestrate

Il commissario Angelino Murtas e le armi sequestrate

Nell’abitazione dell’uomo, di origine calabrese, incensurato e residente a Treviglio, la Polizia ha trovato anche altre due armi, repliche in metallo di pistole semiautomatiche che esplodevano solo cartucce a salve (a una di esse era stato però fatto il buco nella canna).

All’uomo è stato convalidato il fermo in direttissima. Il Tribunale ha deciso per gli arresti domiciliari e ha rinviato l’udienza al 13 giugno. Sono in corso gli ulteriori accertamenti, compresa la perizia balistica, per cercare di accertare la provenienza dell’arma e per capire se fosse usata per compiere reati.


© RIPRODUZIONE RISERVATA