Boltiere, sotto sequestro il cassonetto Disposta l’autopsia sul corpo di Karim
Dove è morto Karim, biglietti di cordoglio e di ricordo (Foto by Cesni)

Boltiere, sotto sequestro il cassonetto
Disposta l’autopsia sul corpo di Karim

Il cassonetto dei vestiti di via Monte Grappa, a Boltiere, dove martedì sera ha trovato la morte il piccolo Karim di 10 anni, non c’è più: è stato messo sotto sequestro dai carabinieri.

Sarà infatti effettuata una perizia sul cassonetto così come è stata decisa l’autopsia sul corpo del bambino, prevista per lunedì 25 maggio. Scossa la comunità di Boltiere, addolorata con la famiglia per la terribile tragedia: «Tutto il paese si stringe intorno alla famiglia della famiglia colpita dall’improvvisa perdita del loro piccolo -afferma il sindaco Osvaldo Palazzini -. Un dolore che spezza il cuore a tutti».

Fiori a Boltiere per Karim

Fiori a Boltiere per Karim
(Foto by Luca Cesni)

Una tragedia che ha colpito la famiglia di Karim, il papà ivoriano e la mamma siciliana di Palermo. Cinque i figli: il primo ha 11 anni, poi c’era Karim e altri tre di 7, 4 e 2 anni «che conosciamo bene: abitano a due passi dal Municipio in un appartamento di proprietà del Comune» ha spiegato il primo cittadino.


© RIPRODUZIONE RISERVATA