98enne a casa senza denaro Il nipote è malato, interviene la Polizia

98enne a casa senza denaro
Il nipote è malato, interviene la Polizia

Allertati da una mail di una parente milanese, la Questura di Bergamo è intervenuta per aiutare anziana e badante che erano in casa senza più denaro.

Tra la moltissime di mail che giungono in Questura in questi giorni con richieste di informazioni o segnalazioni di ogni tipo, una ha attirato immediatamente l’attenzione. Una signora residente a Milano ha voluto segnalare una situazione di particolare difficoltà richiedendo aiuto.

Nella mail si descriveva la situazione della cugina, una persona anziana di 98 anni, residente a Bergamo che stava da sola in abitazione insieme alla badante. L’anziana non poteva muoversi da casa poiché non deambulante da anni ed il nipote che si era sempre occupato di lei, provvedendo in particolare a recarsi in banca per farle avere denaro per le spese alimentari e della casa, si era ammalato nel mese di marzo di Covid-19 ed era ricoverato in ospedale.

Dopo aver contattato la badante, nella mattinata odierna un equipaggio Volante si è recato presso l’abitazione per verificare come aiutare l’anziana donna.

La stessa, che, con ansia attendeva gli operatori, con molta lucidità raccontava che in casa non aveva più denaro a causa della malattia del nipote che ormai da più di un mese era ricoverato e non aveva potuto provvedere a recarsi presso l’istituto bancario, e che la badante aveva anticipato alcune somme di denaro ma ormai anche lei aveva esaurito i soldi e non aveva più possibilità di sostenere le spese alimentari e per i farmaci.

Il personale della Volante, dopo aver individuato l’istituto bancario, acquisita la documentazione della novantottenne, si sono recati presso la filiale Ubi Banca di Redona. Con grande disponibilità il direttore ed il personale si adoperavano per risolvere la ogni problematica burocratica ed un funzionario della banca ha seguito la Volante sino all’abitazione dove ha consegnato la somma richiesta alla signora al fine di potersi garantire la spesa alimentare e sanitaria.


© RIPRODUZIONE RISERVATA