«Addio Pony, eri tu il nostro pilastro» Gli amici ricordano Stefano Lamera
Stefano Lamera

«Addio Pony, eri tu il nostro pilastro»
Gli amici ricordano Stefano Lamera

Il corpo del 32enne è stato individuato dal Soccorso alpino in località Pian del Löera, tra il Purito e il Cereto . L’ipotesi è che sia scivolato mentre cercava di attraversare la forra. Il funerale lunedì a Gavarno Vescovado.

Lo chiamavano Pony e non soltanto perché girasse in lungo e in largo la Valle Seriana in sella al motorino della società di spedizioni postali Nexive. Stefano Lamera per i colleghi di Albino era Pony «perché non stava mai fermo, era uno stakanovista infatti spesso, scherzando – confida il collega Andrea Ghislandi – ci diceva che i suoi li vedeva poco perchè era sempre in giro a trovare gli amici, a sbrigare faccende».

Un legame, quello di Lamera con i suoi colleghi – una decina di giovani nella sede Nexive di Albino, in via Provinciale accanto alla filiale di Unicredit – che andava oltre il lavoro. «Fin da subito Pony si è fatto conoscere per la sua bontà – aggiunge il collega –, la sua premura e gentilezza. Era difficile non volergli bene, era molto simpatico e premuroso. Infatti si interessava di tutti noi colleghi, anche al di fuori del lavoro. E nel corso degli anni il legame è diventato forte».

I funerali saranno celebrati lunedì 10 giugno alle 15,30 nella parrocchiale di Gavarno Vescovado, partendo dalla Casa del commiato di via Dante a Seriate.


Leggi di più acquistando a 0.99 euro la copia digitale del 9 giugno

© RIPRODUZIONE RISERVATA