Al Papa Giovanni pazienti bresciani «Si abbassa l’età media dei ricoveri»

Al Papa Giovanni pazienti bresciani
«Si abbassa l’età media dei ricoveri»

«Possiamo ospitare 128 pazienti in letti ordinari e 32 pazienti in terapia intensiva». Fabio Pezzoli, direttore sanitario dell’Azienda Ospedaliera Papa Giovanni XXIII di Bergamo sulla situazione di Bergamo e Brescia.

«Dopo le ultime call fatte con Regione Lombardia è risaputo che gli ospedali bresciani sono vicini al collasso e stanno mandando alcuni pazienti in altre strutture». Fabio Pezzoli, direttore sanitario dell’Azienda Ospedaliera Papa Giovanni XXIII di Bergamo lo ha spiegato aggiungendo che «negli ultimi giorni abbiamo avuto pazienti che ci vengono dati dalla centrale operativa lombarda provenienti dalla zona di Brescia».

«Fino a pochi giorni fa - ha aggiunto - non avevamo pazienti bergamaschi, mentre nelle ultime ore ne sono arrivati una decina in Pronto soccorso - ha spiegato -. Noi, comunque, siamo pronti per accogliere queste persone - ha assicurato - e possiamo ospitare 128 pazienti in letti ordinari e 32 pazienti in terapia intensiva».

Una preoccupazione è anche l’età dei pazienti: «Negli ultimi giorni l’età media dei ricoveri si è leggermente abbassata e per questo siamo molto preoccupati. Fondamentale andare avanti con i vaccini perché saranno la nostra unica vera risoluzione al problema».


© RIPRODUZIONE RISERVATA