Avanti con i vaccini per gli over 80
Bergamo, oggi tocca al «Papa Giovanni»

Al via al centro prelievi dell’ospedale la profilassi per gli over 80: previsti 135 appuntamenti. Dall’avvio sono state eseguite 915 inoculazioni sul territorio provinciale. Restano aperte le prenotazioni.

Avanti con i vaccini per gli over 80 Bergamo, oggi tocca al «Papa Giovanni»

Anche al Papa Giovanni sono iniziate le vaccinazioni per gli over 80, domenica 21 febbraio: l’appuntamento al centro prelievi del nosocomio cittadino. Gli operatori sanitari hanno iniziato le somministrazioni alle 8.30 che proseguono sino al primo pomeriggio. La situazione è molto tranquilla.

S’aggiunge così un ulteriore tassello nella specifica campagna che s’è aperta anche in Bergamasca dallo scorso giovedì: e dopo che giovedì e venerdì l’Asst «Papa Giovanni» aveva somministrato le prime dosi all’ospedale di San Giovanni Bianco, con una platea di residenti della valle, oggi appunto si arriva anche alla città. Secondo il prospetto comunicato nei giorni scorsi dall’Ats di Bergamo, oggi sono disponibili all’ospedale alla Trucca 135 «slot», appuntamenti (naturalmente dedicati a chi aveva aderito e ricevuto la conferma nei giorni scorsi). La prossima settimana verrà attivato dall’Asst cittadina anche il polo vaccinale nella sede del Presst di Sant’Omobono Terme, con i numeri delle sedute dei vari poli che andranno progressivamente ad aumentare man mano che si esauriranno le fasi 1-a e 1-bis con la somministrazione delle seconde dosi.

In tutto 915 inoculazioni

Per il territorio bergamasco, oggi va dunque a chiudersi la prima mezza settimana di attività vaccinale dedicata agli over 80. Sono state 915, in totale, le dosi messe a disposizione dal 18 febbraio a domenica 21 febbraio nei diversi punti della provincia, con una progressione di 240 disponibilità nella giornata di giovedì (90 a San Giovanni Bianco, gestito dall’Asst «Papa Giovanni», e 150 nelle strutture dell’Asst Bergamo Est tra le 60 di Alzano, le 60 di Seriate e le 30 di Piario), 240 venerdì con le medesime proporzioni, 150 ieri garantite dagli ospedali dell’Asst Bergamo Est e 285 appunto oggi, frutto della somma del consueto ritmo dell’Asst Bergamo e dell’«esordio» del «Papa Giovanni».

Sono i primi passi di una campagna che sarà ancora lunga, destinata comunque ad aumentare decisamente il ritmo delle somministrazioni quotidiane. Anche perché la platea è ampia, con la notizia positiva di una risposta molto alta: se mercoledì le richieste in tutta la Bergamasca erano state complessivamente circa 25 mila e giovedì si è saliti a 38 mila, è facile immaginare che ci si stia avvicinando a una copertura molto alta di un segmento della popolazione che era indicato in 71.678 over 80 in tutta la Bergamasca, somma a cui vanno però tolti gli ospiti delle Rsa che sono già stati vaccinati nella fase 1-a.

© RIPRODUZIONE RISERVATA