Avanti con Stucchi, ma con malumori Nel Carroccio c’è chi pensa a Ribolla

Avanti con Stucchi, ma con malumori
Nel Carroccio c’è chi pensa a Ribolla

Lo sfidante di Giorgio Gori alle elezioni di maggio? Dopo il vertice del centrodestra di martedì, le scuole di pensiero restano diverse. Soprattutto nella Lega, dove il tentativo è mantenere l’unità tra le diverse correnti che in questi mesi si sono mosse alla ricerca del candidato sindaco.

Della terna politica presentata agli alleati - Giacomo Stucchi, Silvia Lanzani e Alberto Ribolla - il primo, ex senatore e numero uno del Copasir, pare il nome con più chances, ma i giochi non sembrano ancora chiusi e le idee soprattutto non molto chiare neanche tra i militanti.

Giovedì sera è convocato il direttivo provinciale del Carroccio e qualcuno prevede proprio in quella sede la ratifica di Stucchi come candidato ufficiale. Il punto è che non tutti convergono su Stucchi, con una parte della Lega che preferirebbe il ricambio generazionale, puntando su Ribolla, nonostante il capogruppo a Palafrizzoni, fresco di elezione alla Camera, non scalpiti per lasciare Roma.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 7 febbraio

© RIPRODUZIONE RISERVATA