«Bene la zona gialla, ma non facciamo errori»
Gallera: necessario ricongiungersi a Natale

«Noi l’abbiamo detto da subito che, nel rispetto delle regole, chiediamo al governo di modificare e consentire le possibilità di spostamenti tra i Comuni il giorno di Natale. Non bisogna ovviamente fare pranzi con decine di persone, ma riunirsi e ricongiungersi con i genitori o i figli in numeri ridotti è assolutamente necessario».

«Bene la zona gialla, ma non facciamo errori» Gallera: necessario ricongiungersi a Natale

«La zona gialla è un segno molto positivo, perché significa che i lombardi hanno rispettato le regole, ma non vuol dire liberi tutti». Lo ha affermato l’assessore al Welfare di Regione Lombardia, Giulio Gallera, a margine della presentazione del nuovo Humanitas Emergency Center a Bergamo. «Non dobbiamo commettere gli errori dell’estate - ha aggiunto - per cui l’atteggiamento responsabile deve essere un modo con cui nei prossimi mesi accompagniamo ogni nostra azione».

«Noi l’abbiamo detto da subito che, nel rispetto delle regole, chiediamo al governo di modificare e consentire le possibilità di spostamenti tra i Comuni il giorno di Natale. Non bisogna ovviamente fare pranzi con decine di persone, ma riunirsi e ricongiungersi con i genitori o i figli in numeri ridotti è assolutamente necessario» ha continuato Gallera. «Cenoni? Quest’anno non vanno fatti. Ci potremo trovare con un paio di amici, con numeri ridotti di persone a casa, ma non fare i cenoni».

© RIPRODUZIONE RISERVATA