Bergamo, il primo nato del 2021 è Pietro  Fiocco azzurro al Papa Giovanni alle 00.05

Bergamo, il primo nato del 2021 è Pietro
Fiocco azzurro al Papa Giovanni alle 00.05

A Seriate alle 2.31 è nato Mohamed e a Treviglio alle 2.40 Beatrice. Sono i primi tre nati di questo 2021.

La mezzanotte era passata solo da cinque minuti quando all’ospedale Papa Giovanni XXIII si è udito il primo vagito del 2021. Si chiama Pietro Perazzo, il primo nato nella Bergamasca, pesa poco più di 3 chili e sta bene. Il padre è di Biella, la madre Chiara Piccardi è originaria di Castione della Presolana e ha 35 anni. La famiglia composta anche dal primogenito Giulio che ha 2 anni e mezzo risiede in Nigeria.

Pietro Perazzo,il primo nato nella Bergamasca nel 2021 l Papa Giovanni XXIII

Pietro Perazzo,il primo nato nella Bergamasca nel 2021 l Papa Giovanni XXIII

Mohamed Orfi con la mamma Fatima al Bolognini di Seriate

Mohamed Orfi con la mamma Fatima al Bolognini di Seriate

All’ospedale Bolognini di Seriate, invece, il primo nato è stato Mohamed Orfi, venuto alla luce alle 2.31. Mohamed pesa 3,5 Kg ed è il terzo figlio di Fatima Chakhsi, originaria del Marocco che risiede ad Albino in Valle Seriana.

Felicità anche per Beatrice Caccavo che è stata la prima nata all’ospedale di Treviglio-Caravaggio alle 2.41. La piccola pesa 3.590 grammi è laterzogenita di mamma Mariangela e papà Leonardo, è attesa a casa, a Calvenzano, dai fratellini Samuele (18 mesi) ed Eleonora (4 anni).

«È stato un parto molto rapido – spiega mamma Mariangela, riservata trentunenne nata a Policoro, residente a Calvenzano -. Siamo arrivati in Ospedale poco dopo l’1 e alle 2.40 c’è stato il primo vagito. A casa ho altri due bimbi, Samuele e Eleonora che la aspettano. Spero e auspico che l’arrivo di Beatrice sia un segno di serenità e speranza dopo l’anno passato colpiti dalla pandemia».

I dati dei nati dal 2018 a oggi all’ospedale di Treviglio-Caravaggio.
Numero parti 2018: 944 di cui 5 gemellari (949 nati – 493 maschi, 466 femmine, 47,8% italiani e 52,2% stranieri).
Numero parti 2019: 916 di cui 9 gemellari (925 nati – 450 maschi, 475 femmine, 42.5% italiani e 57.5% stranieri)
Numero nati 2020: 875 nati di cui 6 gemellari più un parto a casa ed uno all’ospedale di Romano che portano i nati a 877 (434 femmine e 441 maschi più due femmine le nate a casa e a Romano).

La percentuale dei nati italiani è del 46.8%, stranieri 53.2%. Nel corso del 2020 è cambiata la modalità di registrazione dei parti/nati. Ogni bambino, anche se gemellare, viene registrato con un singolo numero progressivo. Perciò d’ora in poi, si conteranno esclusivamente i nati, non più i parti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA