Bergamo Tv «conquista» il canale 15 e diventa visibile in tutta la Lombardia

Dal primo febbraio all’8 marzo la transizione al nuovo digitale terrestre. L’emittente traslocherà dal canale 17 e sarà raggiungibile sulla totalità del territorio regionale. Ecco come controllare se il proprio televisore è idoneo.

Bergamo Tv «conquista» il canale 15 e diventa visibile in tutta la Lombardia
Ripetitori per il segnale televisivo: dall’1 febbraio all’8 marzo la transizione al nuovo digitale terrestre

Da decenni punto di riferimento dell’informazione orobica, Bergamo Tv, oggi, si prepara a cambiare veste e, da emittente locale, è pronta a varcare sempre più i confini provinciali e confermarsi sul suolo lombardo. Un cambiamento a cui saranno chiamate tutte le emittenti televisive sparse sul territorio nazionale. Anche l’ammiraglia Bergamo Tv effettuerà, nei prossimi giorni, come reso noto dal ministero dello Sviluppo Economico, la transizione a un nuovo tipo di digitale terrestre, con lo scopo sì di migliorare la qualità video dei programmi offerti ma, anche, di consentire un allineamento al processo imposto dall’Unione Europea volto a «liberare» la banda a 700 Mhz che verrà, in futuro, destinata agli operatori di telefonia che «viaggiano» sul 5G. Questo passaggio, che in gergo viene definito «switch-off», si articolerà in maniera graduale a partire dall’1 febbraio fino all’8 di marzo. Graduali saranno, però, anche i possibili disagi: in questo lasso di tempo, infatti, il canale di Bergamo Tv potrebbe, a seconda della zona, non essere immediatamente visibile.

Canale 15

A variare non sarà soltanto la frequenza di trasmissione, che passerà alla ch 22 UHF, ma, anche, la numerazione sul telecomando: dal 17, l’emittente «traslocherà», dopo aver effettuato la risintonizzazione del televisore o del decoder, sul 15. Un nuovo posizionamento stabilito in base alle nuove graduatorie ministeriali che hanno attribuito a Bergamo Tv una collocazione di assoluto prestigio, superiore a quella precedente, in virtù della storicità dell’emittente, sommata ai sempre maggiori ascolti e alla riconosciuta qualità dei programmi.

Le novità, però, non finiscono qui. Al termine di questo passaggio, Bergamo Tv, oggi visibile in maniera parziale nelle province limitrofe, sarà raggiungibile dai dispositivi sparsi sulla totalità del territorio lombardo.

Visione regionale

Un passo importante, che verrà effettuato anche grazie a un’adeguata proposta di contenuti all’altezza di un pubblico decisamente più vasto. «A partire dall’8 marzo – ha spiegato Sergio Villa, direttore di rete Bergamo Tv – la copertura della nostra emittente migliorerà e si farà più ampia andando a coprire tutto il perimetro regionale. Il tutto, però, senza perdere la matrice bergamasca che è nel dna del nostro editore. È anche vero – aggiunge Villa – che, già oggi, all’interno del palinsesto ci sono programmi di interesse generale come, ad esempio, lo sportello di incontri, in onda tutti i giorni dalle 18 alle 19, dove gli esperti sono chiamati a rispondere ai quesiti degli utenti su varie tematiche. Servizi come questo, da anni, hanno una grande risposta in ambito regionale dato che le problematiche, in Lombardia, sono le medesime. Ciò accade, anche, per il meteo di Roberto Regazzoni, il cui respiro è già lombardo. Da non sottovalutare il grande successo che, soprattutto nell’ultimo periodo, l’Atalanta sta riscontrando in campo nazionale e che ha fatto appassionare ai nerazzurri, oltre che i tanti bergamaschi sparsi qua e là nella regione, anche tanti tifosi di altre squadre che si sono avvicinati alla Dea dopo le tante soddisfazioni che la squadra di Gasperini ci sta regalando».

Istruzioni per il televisore

Come già detto, lo switch-off sarà graduale: pertanto, per verificare se il proprio apparecchio televisivo è abilitato a ricevere il futuro segnale tv, è sufficiente sintonizzare i canali 501 e 505. Se i programmi Rai e Mediaset saranno visibili, significa che il dispositivo è idoneo. In caso contrario, sarà necessario sostituirlo o, in alternativa, acquistare un decoder.

Nulla da temere, invece, per i possessori di apparecchi tv di nuova generazione, già predisposti a questo tipo di transizione. La prima cosa da fare, dunque, è digitare sul telecomando il numero 15: se in corrispondenza di questo canale non dovesse esserci Bergamo Tv l’invito è, allora, quello di effettuare manualmente la sintonia del televisore posizionandolo, poi, sul 15.

Per chi incontrasse particolari difficoltà, ulteriori informazioni e suggerimenti saranno disponibili nel sito www.bergamotv.it oppure componendo il numero 800542433 o, ancora, inviando una mail [email protected] È opportuno ricordare che Bergamo Tv sarà comunque sempre visibile via streaming all’indirizzohttps://www.bergamotv.it. «Questo – conclude il direttore – è il giusto apprezzamento di 40 anni di lavoro fatti di servizio di continuità e di vicinanza ai bergamaschi come testimoniano i dati di ascolto che, nel periodo di pandemia, hanno toccato punte di 350/370mila ascoltatori».

© RIPRODUZIONE RISERVATA