Carenza dei medici di base, l’appello di Gori all’inaugurazione della Casa di Comunità di via Borgo Palazzo

L’impegno dell’assessore regionale Moratti in visita a Bergamo: porteremo il tema alla Conferenza Stato Regioni. La visita in corso a Gazzaniga e Calcinate.

Carenza dei medici di base, l’appello di Gori all’inaugurazione della Casa di Comunità di via Borgo Palazzo
L’inaugurazione della Casa della Comunità di via Borgo Palazzo a Bergamo
(Foto di Colleoni)

È stata inaugurata questa mattina, intorno alle 9.30, la Casa di Comunità di Borgo Palazzo, alla presenza del presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana e dell’assessore regionale al Welfare Letizia Moratti, accompagnati da Maria Beatrice Stasi, direttore generale del Papa Giovanni e da Simonetta Cesa, direttore socio sanitario e delle massime autorità cittadine.

La Casa di Comunità di Borgo Palazzo è la prima delle sei deliberate per l’Asst Papa Giovanni XXIII con la riforma della sanità lombarda ad essere inaugurata . Sarà un luogo di prevenzione e promozione della salute e della partecipazione alla comunità attraverso l’integrazione tra figure professionali e tanti servizi presenti.

Durante la visita il sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, ha chiesto pubblicamente alla Regione un impegno per risolvere il problema della carenza dei medici di base in provincia di Bergamo. L’assessore Moratti si è impegnata a portare l’istanza alla Conferenza Stato - Regioni .

«Una della criticità segnalate a Bergamo e che riguarda comunque tutto il territorio regionale - ha sottolineato Moratti - è relativa all’insufficiente numero dei medici di medicina generale. Stiamo interloquendo quotidianamente con il ministro Speranza per superare l’attuale carenza che, di fatto, è apparente in quanto con una migliore organizzazione e razionalizzazione degli orari di lavori dei medici, potremmo offrire risposte immediate e concrete ai bisogni di salute dei cittadini».

A seguire il presidente Fontana, la vicepresidente Moratti, insieme a Terzi e Magoni hanno inaugurato la Casa e l’Ospedale di Comunità di Gazzaniga. Sul territorio dell’Asst Bergamo Est, che ha un bacino d’utenza di 103 comuni pari a circa 380.000 abitanti, sono previste, entro il 2024, 10 Case di Comunità a: Seriate, Lovere, Albino, Clusone, Sarnico, Grumello del Monte, Vilminore di Scalve, Calcinate, Gazzaniga, Alzano Lombardo. Oltre a queste realizzati 2 Ospedali di Comunità a Gazzaniga e Calcinate e 4 Centrali Operativa Territoriali (COT) a Clusone, Sarnico, Calcinate e Gazzaniga.

A Gazzaniga il sindaco Mattia Merelli ha ricordato che due anni fa iniziava un periodo molto difficile per la valle Seriana. Ha detto: «Oggi non inauguriamo un nuovo immobile, ma cosa più importante un modo nuovo ancora più efficace di fare sanità».

Infine, vicepresidente e assessore regionale al Welfare Letizia Moratti e l’assessore regionale alle Infrastrutture e Trasporti Claudia Terzi, hanno inaugurato la Casa e l’Ospedale di Comunità di Calcinate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA