Da martedì scelta e revoca del medico in farmacia

La novità Dalla mattina di lunedì 4 luglio è iniziata l’attività del call center, coordinato da Ats Bergamo, per la prenotazione di appuntamenti per visite e ricette, rivolto agli assistiti rimasti senza medico di assistenza primaria. Ma non solo: da martedì 5 luglio sarà possibile scegliere e revocare medico in farmacia.

Da martedì scelta e revoca del medico in farmacia

La procedura ha permesso di gestire 161 chiamate, attraverso cui è stato possibile fissare 73 appuntamenti presso il medico di assistenza primaria logisticamente più prossimo. La gestione degli appuntamenti è stata a totale carico di Ats che, contestualmente alla richiesta dell’assistito, ha provveduto a segnalare al medico lo spazio dell’appuntamento, in modo da consentire al professionista la più efficiente gestione dell’agenda.

Parallelamente, Ats Bergamo ha calendarizzato un incontro con i rappresentanti dei sindaci e i presidenti degli Ambiti, al fine di verificare l’avanzamento del progetto. «A tale proposito, l’Agenzia conferma la propria disponibilità a programmare degli incontri con la popolazione, per informare la cittadinanza sulla delicata situazione». «Ringraziamo i medici che hanno dato la loro disponibilità: siamo di fronte a un problema organico e il loro supporto è un segnale importante» dichiara Massimo Giupponi, Direttore generale dell’Agenzia di Tutela della Salute di Bergamo.

Inoltre da martedì 5 luglio sarà possibile scegliere o revocare il medico di assistenza primaria e il pediatra nelle farmacie sul territorio. Lo prevede una delibera approvata dalla Giunta Regionale, su proposta della vicepresidente e Assessore al Welfare Letizia Moratti: questa possibilità è stata resa possibile grazie alla firma di una convenzione sottoscritta da Regione Lombardia, Federfarma Lombardia e Assofarm Confservizi Lombardia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA