Dalle carte d’identità alle patenti Ecco le nuove scadenze da sapere

Dalle carte d’identità alle patenti
Ecco le nuove scadenze da sapere

I vari decreti dell’emergenza coronavirus hanno portato ad uno slittamento dei termini previsti. I due principali documenti validi fino al 31 agosto.

È come se il tempo si fosse fermato. L’emergenza coronavirus sta avendo riflessi anche sui documenti d’identità (e non), termini, scadenze, rinnovi. Di decreto in decreto, se cambia la fattispecie del modulo di autocertificazione, l’orizzonte a medio termine sembra definito: lo stato d’emergenza potrebbe durare fino al 31 luglio, ma non tutte le scadenze sono automaticamente traslate a quella data.

Documenti validi per l’espatrio
Cominciamo dal documento, come dire, basico: la carta d’identità nelle sue varie formule. Anche se la scadenza al 2020 pare riguardare quasi esclusivamente quella di fattezze cartacee, le più diffuse. La validità di quelle scadute dal 17 marzo in avanti viene prorogata al 31 agosto 2020. Con un’eccezione, importante: la validità per l’espatrio cessa alla naturale scadenza del documento e non viene prorogata al 31 agosto. In pratica, se la vostra carta d’identità scade il 12 aprile, potrete andare all’estero (con tutte le attuali difficoltà del caso) fino a quella data. Stop. Il documento rimane però valido nei confini nazionali fino al 31 agosto.

Il rebus patenti ante emergenza
Per quanto riguarda le patenti, anche in questo caso la validità viene prorogata al 31 agosto. Ma attenzione, qui il discrimine diventa un’altra data, quella del 31 gennaio, ovvero la proclamazione dello stato d’emergenza. La circolare 9487 del ministero dei trasporti la indica espressamente, così come la precedente 9209: «Patenti di guida in scadenza dal 31 gennaio 2020: essendo anche documenti di riconoscimento sono prorogate di validità fino al 31 agosto 2020» si legge. Questo, con un’interpretazione restrittiva, che pare prevalente, vuol dire che la proroga non riguarda quelle patenti scadute prima del 31 gennaio. Ma trovare un medico che possa svolgere la visita necessaria per ottenere il rinnovo patente è un’impresa, di questi tempi.

Sono invece spostati al 30 giugno i termini delle carte di qualificazione Cfp e Cqc (rispettivamente merci pericolose e mezzi pesanti) con scadenza dal 23 febbraio al 29 giugno. Il termine diventa invece il 15 giugno per i certificati d’abilitazione professionali in scadenza dal 31 gennaio al 15 aprile. I «Fogli Rosa» con scadenza tra il 1° febbraio e il 30 aprile, così come i permessi provvisori di guida sprovvisti di visita medica, andranno in scadenza il 30 giugno 2020.

Trenta giorni per sconto multe
Per quanto riguarda le revisioni dei veicoli (auto, moto, motorini), quelle in scadenza al 31 luglio sono automaticamente prorogate al 31 ottobre 2020.

Capitolo assicurazioni Rca: nessuna sospensione, ma allungamento di ulteriori 15 giorni del periodo tra la scadenza naturale e la sottoscrizione di una nuova polizza, attualmente fissato a 15 giorni e che diventa così di un mese. Infine le multe. Fino a fine maggio chi riceve la notifica di una multa potrà pagarla con lo sconto del 30% entro 30 giorni, anziché gli abituali 5. Questo dopo la scadenza dell’attuale periodo di sospensione dei pagamenti, il 3 aprile.


© RIPRODUZIONE RISERVATA