Demoliti i  vagoni dello scalo merci La polemica: che spreco di soldi

Demoliti i vagoni dello scalo merci
La polemica: che spreco di soldi

Il Gruppo Ferrovie li ha smantellati nell’ambito delle operazioni di riordino della zona. Lotrafer: «Assurdo, servono ai trasporti eccezionali»,

Vagoni per trasporti eccezionali demoliti con l’obiettivo di contrastare il degrado nella zona dello scalo merci provinciale. Uno spreco di attrezzature e soldi pubblici per Lotrafer, una delle due società private che, insieme alla Cisaf, gestisce l’infrastruttura logistica, e che ora sta trattando l’acquisto degli ultimi quattro vagoni lasciati sul posto. Di diverso avviso la proprietà, ossia il Gruppo Ferrovie dello Stato, secondo il quale i vagoni distrutti, a quanto risulta una decina, erano ormai vetusti.

Il degrado intorno alla stazione torna quindi a fare notizia. Questa volta però i motivi sono i provvedimenti messi in campo dalle Fs per arginarlo: nella zona dello scalo merci è stata falciata l’erba, sono stati chiusi accessi a edifici inutilizzati per evitare che vengano occupati da senzatetto e tossicodipendenti. E poi sono stati demoliti dei vagoni (lunghi 20 metri e capaci di trasportare circa 130 tonnellate) per i trasporti eccezionali di proprietà del gruppo.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo dell’11 febbraio

© RIPRODUZIONE RISERVATA