Dirottato per nebbia l’aereo dei tifosi I giocatori atterrati a Kharkiv poco prima
I tifosi nerazzurri bloccati all’aeroporto Boryspil International Airport a Kiev

Dirottato per nebbia l’aereo dei tifosi
I giocatori atterrati a Kharkiv poco prima

È andata bene alla squadra che per un pelo è riuscita ad atterrare come previsto in Ucraina. Una sessantina di tifosi a oltre 400 chilometri di distanza.

«La notizia buona, siamo atterrati in Ucraina. Quella cattiva, non a Kharkiv ma a Kiev causa nebbia». L’ironia non manca tra la sessantina di tifosi nerazzurri e i cronisti sportivi al seguito dell’Atalanta che sono partiti nella mattinata di martedì 10 dicembre da Bergamo direzione Kharkiv per assistere al match di Champions League della squadra nerazzurra contro lo Shakhtar Donetsk in programma mercoledì 11 dicembre.

Il volo Lot 759 da Varsavia a Kharkiv che doveva atterrare in Ucraina alle 13.50 è stato dirottato per nebbia a Kiev, alle 14.30, a oltre 400 chilometri di distanza dalla città dove si disputerà la partita. A bordo 59 passeggeri da Bergamo che sono rimasti bloccati al Boryspil International Airport di Kiev. È andata meglio alla squadra dell’Atalanta Bergamasca Calcio atterrata alle 13.06 senza problemi.

Nel tardo pomeriggio una parte del gruppo è poi ripartito per Kharkiv grazie a un bus trovato da Over Viaggi: i tifosi affronteranno ora sette ore di viaggio e arriveranno nella città ucraina a mezzanotte di martedì.


© RIPRODUZIONE RISERVATA