È morto Giampiero Pesenti - Video Il fondatore dell’impero Italcementi

È morto Giampiero Pesenti - Video
Il fondatore dell’impero Italcementi

Insieme al padre Carlo ha fondato Italcementi e un impero che ha fatto la storia industriale del nostro paese. Aveva 88 anni.

È morto Giampiero Pesenti, aveva 88 anni. Si è spento nella notte tra martedì 23 e mercoledì 24 luglio nella sua casa di San Vigilio. Con il padre, l’ingegner Carlo, ha fondato e poi sviluppato uno dei gruppi per la produzione di cemento più importanti del mondo. La rilevanza nel settore della finanza e dell’industria italiana è testimoniata dalle molteplici cariche che ha ricoperto fino a qualche anno fa quando ha deciso di lasciare la guida delle sue società e di affidare il timone del gruppo al figlio Carlo. È stato presidente del patto di sindacato di Rcs, consigliere di amministrazione della Pirelli.

Giampiero Pesenti

Giampiero Pesenti

Nato a Milano il 5 maggio del 1931 Giampiero Pesenti si era laureato in ingegneria meccanica al Politecnico della sua città, per ricevere anni dopo una laurea honoris causa in ingegneria gestionale all’Università di Bergamo. Subito dopo la laurea Pesenti iniziò nel 1958 la sua attività in Italcementi, diventandone prima direttore generale poi consigliere delegato e infine presidente fino al passaggio di controllo della società nel 2015, quando fu ceduta alla tedesca Heidelberg. Nel 1984 ha assunto la carica di presidente e Consigliere Delegato di Italmobiliare, la società d’investimenti di famiglia, di cui è stato presidente fino al 2017 e in seguito presidente Onorario.

Ecco l’intervista realizzata da Bergamo Tv nel 2004 quando Giampiero Pesenti fu insignito dall’allora rettore dell’Università di Bergamo, Alberto Castoldi, della laurea honoris causa.

Oltre alla presenza nel corso degli anni in diversi Consigli di amministrazione di società italiane e internazionali, Pesenti ha ricoperto la carica di vicepresidente di Confindustria dal 1992 al 1996 ed è stato presidente onorario della Fondazione Pesenti dal 2016. Nel 1977 è stato nominato Grand’Ufficiale e nel 2009 Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Cavaliere del Lavoro dal 1989, Pesenti ha ricevuto anche la Legion d’Onore dal Presidente della Repubblica Francese nel 2004.

Giampiero Pesenti riceve la Legion d'Onore francese con i nipoti

Giampiero Pesenti riceve la Legion d'Onore francese con i nipoti
(Foto by BEDOLIS)

Alla fine del 1800 fratelli Pesenti erano proprietari di una piccola cartiera ad Alzano; uno dei sei fratelli, Cesare, aveva potuto studiare e laurearsi in ingegneria meccanica in Germania. Cesare Pesenti scoprì le marne adatte alla fabbricazione del cemento, riconvertendo l’azienda di famiglia alla produzione di tale materiale. Nel 1906 l’azienda Fratelli Pesenti si fuse con la Società Calce e Cemento di Bergamo, dando vita ad Italcementi, che pochi anni dopo diventerà leader italiano del settore proprio sotto la guida di Carlo e poi di Giampiero.

Giampiero Pesenti (sinistra) e il figlio Carlo

Giampiero Pesenti (sinistra) e il figlio Carlo
(Foto by Bedolis)

Giampiero Pesenti lascia tre figli Carlo, Giulia e Laura. La moglie Franca era scomparsa nel 2015. I funerali si svolgeranno giovedì 25 luglio alle 9.30 nel Duomo di Bergamo.


Leggi di più acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 25 luglio

© RIPRODUZIONE RISERVATA