Gallera, caso Lombardia non comparabile A Bergamo 9.931 casi, (+63) - Video

Gallera, caso Lombardia non comparabile
A Bergamo 9.931 casi, (+63) - Video

Diminuisce ancora la crescita di casi in Lombardia e anche a Bergamo. Il video completo della conferenza stampa di Giulio Gallera, assessore al Wefare di Regione Lombardia.

Si riduce ancora il numero di ricoverati per Coronavirus in Lombardia, dove comunque sono morte 238 persone in un giorno: lo ha detto l’assessore al Welfare Giulio Gallera in diretta Facebook. Sono 53.414 i positivi in regione, 1.089 più di ieri. Di questi 11.719 sono ricoverati non in terapia intensiva (114 meno di ieri), 1257 in terapia intensiva (-48), mentre il numero dei decessi è arrivato a 9722, 238 in un solo giorno.

A Bergamo i casi registrati mercoledì 8 aprile sono stati 9.931 +63 rispetto a ieri.

«Il traguardo è molto vicino, vogliamo raggiungerlo a tutti i costi»: lo ha detto l’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera. «I l risultato è vicino, non dobbiamo allentare l’attenzione adesso: dobbiamo veramente fare una Pasqua in casa», ha aggiunto.

Anche i Pronto soccorso hanno una pressione ridotta, come pure decresce il numero dei ricoverati e delle persone ricoverate in terapie intensive. L’assessore ha poi spiegato che e’ impossibile paragonare quanto successo in Lombardia rispetto a Veneto e Emilia-Romagna.

«Da noi - ha detto - è scoppiata una bomba atomica: il virus ha girato indisturbato per almeno 20 giorni e, per fortuna, nelle altre regioni questo non è avvenuto. L’Emilia-Romagna e’ stata lambita, la provincia di Piacenza è stata colpita in maniera massiccia. In Veneto c’e’ stata l’individuazione a Vo’ Euganeo, in un’area ristretta dove si è riusciti a soffocare il virus subito. Noi, invece, abbiamo subito un’onda d’urto tremenda».

I DATI - Ecco i dati dei contagi odierni e quelli dei giorni precedenti

- CASI POSIIVTI sono: 53.414 (+1089) ieri: 52.325 (+791) l’altro ieri: 51.534 (+1.079) e nei giorni precedenti: 50.455 (+1.337), 49.118 (+1.598), 47.520 (+1.455), 46.065 (+1.292), 44.773, 43.202 (+1.047), 42.161 (+1.154), 41.007 (+1592), 39.415 (+2.117), 37.298 (+2.409), 34.889 (+2.543), 32.346 (+1.643), 28.761 (+1.555), 27.206 (+1.691), 25.515 (+3.251), 22.264(+2.380),19.884, 17.713, 16.220, 14.649, 13.2729, 11.685,9.820, 8.725, 7.280, 5.791, 5.469, 4.189, 3.420, 2.612

- DECESSI: 9.722 (+238) ieri: 9.484 (+282), l’altro ieri: 9.202 (+297) e nei giorni precedenti: 8.905 (+249), 8.656 (+345), 8.311 (+351), 7.960 (+367), 7.593, 7.199 (+381), 6.818 (+458), 6.360 (+416), 5.944 (+542), 5.402 (+541), 4.861 (+387), 4.474 (+296), 3.776 (+320), 3.456 (+361), 3.095 (+546), 2.549 (+381), 2.168, 1.959, 1.640, 1.420, 1.218, 966, 890, 744, 617, 468, 333,267, 154

- I DIMESSI E IN ISOLAMENTO DOMICILIARE 15.147, di cui 649 con almeno un passaggio in ospedale

- IN TERAPIA INTENSIVA: 1.257 (-48) ieri: 1.305 (-38) l’altro ieri: 1.343 (+26) e nei giorni precedenti: 1.317 (-9), 1.326 (-55), 1.381 (+30), 1.351 (+9), 1342 (+18), 1.324 (-6), 1.330 (+2), 1.328 (+9), 1.319 (+27), 1.292 (+29), 1.263 (+27), 1.236 (+42), 1.183 (+41), 1.142 (+49), 1.093 (+43), 1.050(+44), 1.006, 924, 879, 823, 767, 732, 650, 605, 560, 466, 440, 399, 359

- I RICOVERATI NON IN TERAPIA INTENSIVA: 11.719 (-114), ieri: 11.833 (-81), l’altro ieri: 11.914 (-95) e nei giorni precedenti: 12.009 (+7), 12.002 (+200), 11.802 (+40), 11.762 (-165), 11.927 (+44), 11.883 (+68), 11.815 (+202), 11.613 (+461), 11.152 (+15), 11.137 (+456), 10.681 (+655), 10.026 (+315), 9.266 (-173), 9.439, (+1.181), 8.258 (+523), 7.735(+348), 7.387, 7.285, 6.953, 6.171, 5.550, 4.898, 4.435, 4.247, 3.852, 3319, 2.802, 2.217, 1.661.

La conferenza stampa integrale guardala qui.


© RIPRODUZIONE RISERVATA