Gelmini: «Pnrr, un’occasione per la ripartenza del territorio bergamasco»

Mariastella Gelmini, ministra per gli Affari Regionali, lunedì 22 novembre sarà al Kilometro Rosso per il confronto con gli enti locali. «Pronti a usare i poteri sostitutivi nel caso di stop e lentezze. Procedure più semplici per le assunzioni nei Comuni». L’intervista su L’Eco di Bergamo in edicola domenica 21 novembre.

Gelmini: «Pnrr, un’occasione per la ripartenza del territorio bergamasco»
Mariastella Gelmini
(Foto di Ansa)

«Il Piano nazionale di ripresa e resilienza può rappresentare un volano per il territorio grazie anche all’attivazione di risorse private e al coinvolgimento di tutti i comparti produttivi» . Parole di Mariastella Gelmini, ministra per gli Affari Regionali, intervistata da Dino Nikpalj su L’Eco di Bergamo in edicola domenica 21 novembre. Sul piatto ci sono 235 miliardi di euro, una cifra spaventosa ma anche un volano per la ripartenza di un Paese messo in ginocchio (ma non vinto) dal coronavirus.

Lunedì 22 novembre Gelmini sarà al Kilometro Rosso per il confronto con gli enti locali. Quella di Bergamo è la seconda tappa del tour di «Italiadomani», un confronto con il territorio cominciato a Bari il 15 novembre. «Abbiamo scelto Bergamo come seconda tappa del ciclo “Italiadomani – Dialoghi sul Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza” perché, oltre a essere stata la città simbolo della prima tragica ondata della pandemia, è una provincia che, tra manifattura e turismo, può ampiamente beneficiare delle risorse europee».

Gli enti locali, spiega la ministra, «hanno un ruolo decisivo per la riuscita del Pnrr. Lo stato di avanzamento del Piano sarà monitorato nelle sue varie fasi sia dal centro , anche tramite il Tavolo permanente per il partenariato economico, sociale e territoriale, che dagli enti territoriali, con analoghi tavoli regionali e comunali cui parteciperanno tutti gli stakeholders, le associazioni di categoria, i sindacati, gli enti e le istituzioni locali».

© RIPRODUZIONE RISERVATA