Gesto vandalico col monopattino Gettato sotto porta Sant’Agostino

Gesto vandalico col monopattino
Gettato sotto porta Sant’Agostino

Il mezzo è stato lanciato ed è finito nel canale. Ad oggi gli atti vandalici
registrati dall’azienda sono due.

«Guardando in basso da Porta Sant’Agostino: l’era Covid ha portato anche il proliferare dei monopattini elettrici, ma l’inciviltà non passa mai di moda». Il messaggio di un lettore, Alberto Frigeni, commenta la foto di un monopattino lanciato dalle mura e abbandonato ai piedi di Porta Sant’Agostino, in Città Alta. Un atto vandalico, che al contrario di quanto fa intendere il lettore non sembra essere una moda.

Al momento infatti la società che gestisce i monopattini elettrici in città ha registrato solo due vandalismi, di cui uno è quello immortalato nella foto. Il monopattino lanciato è già stato recuperato lunedì 14 settembre da un addetto dopo la segnalazione inviata da alcuni passanti e dopo il riscontro del sistema di sicurezza. Ogni mezzo infatti è dotato di rilevatore Gps indispensabile per il rintracciamento nei quattro angoli della città attraverso l’apposita app. Uno strumento che serve anche per verificare eventuali manomissioni o utilizzo non conforme. Al momento l’unico problema non sembrano essere gli atti vandalici, quanto l’utilizzo al di fuori delle regole. La polizia locale fin dai primi giorni sta eseguendo controlli continui per sanzionare chi transita sui marciapiedi e i minorenni che viaggiano senza casco, obbligatorio per gli under 18.


© RIPRODUZIONE RISERVATA