Il Papa Giovanni in prima linea Allo studio un anticorpo contro il virus

Il Papa Giovanni in prima linea
Allo studio un anticorpo contro il virus

Sono attesi «per la fine del mese» i dati iniziali di uno studio avviato dall’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo su un anticorpo contro il coronavirus.

Come viene spiegato dallo stesso ospedale, è il siltuximab, un anticorpo monoclonale che prende di mira l’interleuchina umana (IL)-6 - proteina rilevata a livelli elevati in molteplici condizioni infiammatorie - per il trattamento di pazienti affetti da Covid-19 e con gravi complicanze respiratorie.

Intanto il Papa Giovanni XXII ringrazia «EUSA Pharma, società biofarmaceutica specializzata in oncologia e malattie rare, per la fornitura del farmaco e per l’opportunità che ci sta dando di offrire ai nostri pazienti le cure più innovative e di generare dati importanti per guidare le future decisioni di trattamento e ricerca».


© RIPRODUZIONE RISERVATA