Il volontariato è giovane: 500 under 35 a Bergamo a ottobre su pace e ambiente

La Capitale L’8 e il 9 ottobre i ragazzi tra i 18 e i 35 anni di tutti i Csv d’Italia saranno in città per riflettere sul volontariato giovanile. L’assessore regionale a Famiglia e Solidarietà Alessandra Locatelli: «Bergamo ha il cuore grande».

Il volontariato è giovane: 500 under 35 a Bergamo a ottobre su pace e ambiente

Il volontariato roba da pensionati? Bergamo capitale 2022 serve anche a ribaltare il paradigma. Tanto di cappello a chi si dedica agli altri in età «avanzata» (con un pensiero a chi ha perso la vita in prima linea durante la pandemia), ma saranno gli under 35 protagonisti della due giorni che l’8 e il 9 ottobre porterà in città 500 ragazzi tra i 18 e i 35 anni di tutti i Csv d’Italia per riflettere sul volontariato giovanile, con due tracce precise: pace e ambiente. L’iniziativa è stata annunciata oggi 31 marzo in un incontro della Cabina di regia della Capitale del volontariato, per fare il punto sul cartellone in fieri. Ospite della mattinata nel quartier generale del Csv, a Longuelo, l’assessore regionale a Famiglia, solidarietà sociale, disabilità e pari opportunità Alessandra Locatelli.

Per due giorni i giovani di tutti i Csv d’Italia rifletteranno in particolare sui temi della pace e dell’ambiente e sulle prospettive del volontariato giovanile

Il patrocinio

L’assessore Locatelli, donando al presidente del Csv Bergamo Oscar BIanchi, il gagliardetto della Lombardia, simbolo del Patrocinio che la Regione ha concesso a Bergamo Capitale del Volontariato, ha ricordato come la «Regione è al fianco del terzo settore (un bando da 2,5 milioni di euro si aprirà proprio domani 1° aprile)» e ha riconosciuto «il grande cuore di Bergamo, che ha saputo alzare la testa nei momenti più duri della pandemia, anche quando nel resto d’Italia c’era incomprensione verso quello che stava accadendo su questo territorio». Palafrizzoni, Provincia, Diocesi, Università, Fondazione della Comunità bergamasca sono in campo per l’anno del volontariato. Con lo sguardo rivolto già al 2025. «Stiamo lavorando perché il 2025 sia Anno europeo del volontariato», ha detto Giuseppe Guerini, in collegamento da Bruxelles. Il vicepresidente della Fondazione Comunità bergamasca ha ricordato anche il bando specifico da 50mila euro per sostenere le iniziative delle associazioni per la Capitale del volontariato.

Approfondisci l'argomento sulla copia digitale de L'Eco di Bergamo del 1° aprile

© RIPRODUZIONE RISERVATA