La corsa per Bergamo, Cgil, Cisl e Uil «Il lavoro è il cuore delle nostre proposte»

La corsa per Bergamo, Cgil, Cisl e Uil
«Il lavoro è il cuore delle nostre proposte»

Un documento unitario dei sindacati provinciali verrà presentato all’inizio della settimana e sarà rivolto ai candidati di tutte le forze politiche in vista del voto del 26 maggio.

Dodici punti «secchi», senza scappatoie, lontani dal «sindacalese». Sono le priorità messe nero su bianco dai sindacati in un documento unitario che verrà presentato all’inizio della prossima settimana e rivolto ai candidati di tutte le forze politiche in vista del voto del 26 maggio.

Il lavoro (di qualità) è al centro, secondo Francesco Corna, segretario della Cisl, poi scorrono parole come «coesione sociale, formazione, attenzione ai giovani, tenuta del sistema territoriale». E ancora infrastrutture, attenzione all’ambiente e investimenti sulla formazione delle persone. Anche per Gianni Peracchi, numero uno della Cgil, «il lavoro è il cuore delle nostre proposte. Dopo le avvisaglie di una leggera ripresa tra il 2017 e il 2018, ora tutti gli indicatori vanno in senso contrario, è molto preoccupante». Un appello a cui si unisce il leader della Uil provinciale, Angelo Nozza. «L’Europa ha valore se è attenta al lavoro e alle persone fragili, le forze politiche si impegnino per un’Europa più attenta ai bisogno del popolo e meno burocratica».


Leggi l’articolo di Benedetta Ravizza acquistando a 0,99 euro la copia digitale de «L’Eco di Bergamo» di domenica 19 maggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA