La prima domenica di sosta a un euro Negozianti soddisfatti, i clienti così così

La prima domenica di sosta a un euro
Negozianti soddisfatti, i clienti così così

Nonostante la pioggia, il taglio nei festivi di dicembre sembra aver funzionato. Viscardi: «È un segnale». Gli automobilisti rimpiangono però le tariffe totalmente gratuite.

Com’è andata la prima domenica di sosta a un euro? Considerando la pioggia e la vicinanza al Black friday – entrambi fattori destinati inevitabilmente a falsare ogni test sulla sua efficacia – nemmeno troppo male. I negozianti guardano infatti al Natale 2019 con un certo ottimismo nella convinzione che le tante iniziative messe in campo per rendere il centro attrattivo daranno i loro frutti.

«Conoscendo il flusso normale in città - commenta Nicola Viscardi, presidente del Distretto urbano del commercio di Bergamo cui spetta la paternità dell’iniziativa del taglio del costo della sosta grazie a un accordo con Atb -, domenica 1 dicembre c’è stato un notevole movimento. Le tante iniziative - dagli allestimenti natalizi alla ruota panoramica - quest’anno offrono qualcosa in più e anche la riduzione del 50% del costo dei parcheggi va nella direzione di maggiore attenzione. Non è certamente questo il discrimine per chi decide di frequentare la città, ma è un segnale positivo che si vuole lanciare». A dire il vero gli automobilisti non sembrano averlo apprezzato del tutto perché, la maggior parte tra quelli interpellati, sembra rimpiangere i tempi in cui la sosta domenicale era totalmente libera. «Sarebbe meglio parcheggiare gratis, altrimenti si fa prima ad andare al centro commerciale» dicono in molti.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 2 dicembre 2019.

© RIPRODUZIONE RISERVATA