La Rocca al Comune di Bergamo In arrivo caffetteria e «museum shop»

La Rocca al Comune di Bergamo
In arrivo caffetteria e «museum shop»

Previsti un “museum shop” con vendita di libri e materiale legato al museo dell’Ottocento, e un punto ristoro, senza cucina, un bar con caffetteria a vantaggio di visitatori e turisti.

La Rocca, parco compreso, passa di proprietà. Dallo Stato al Comune di Bergamo. Un piano su cui la Giunta si è espressa: «Coinvolge due spazi, la casa del Custode e la casa della Marchesa con relativa piazzetta – illustra il sindaco Giorgio Gori –. Nella prima sarà realizzato un “museum shop” con vendita di libri e materiale legato al museo dell’Ottocento. Nella seconda si prevede di realizzare un punto ristoro, senza cucina, un bar con caffetteria a vantaggio di visitatori e turisti».

Per il resto del compendio, il Comune conferma l’attuale destinazione a Museo dell’Ottocento, gestito da Fondazione Bergamo nella Storia. Tra gli obiettivi, la valorizzazione dell’epoca risorgimentale che vide Bergamo protagonista della spedizione dei Mille.

La novità sta in primis nel passaggio di proprietà e nella riapertura della casa della Marchesa e del Custode, edifici bisognosi di cure chiusi da almeno un decennio: «Pensiamo che queste due funzioni possano rafforzare l’attrattività del luogo e che siano un modo per custodire l’immobile e allontanare il rischio di abbandono e degrado. Si procederà con un bando ad evidenza pubblica per coinvolgere investitori privati che possano prendersi cura della sistemazione degli spazi e delle attività, come è stato fatto per il “Circolino” a Sant’Agata».


© RIPRODUZIONE RISERVATA