Maria, il dolore del marito Simone «Ora voglio solo stare con mia figlia»
Maria Riboli

Maria, il dolore del marito Simone
«Ora voglio solo stare con mia figlia»

L’uomo non è andato in Bangladesh dove la moglie è rimasta vittima dell’attentato.

«Ho bisogno di un periodo di tranquillità per assimilare quello che è successo. Sapevo cosa sarebbe accaduto quando è arrivata la notizia, i giornalisti mi avrebbero cercato e non ho bisogno di confusione attorno a me. Quello che importa adesso è guardare avanti, e so che ce la faremo. Dobbiamo farcela». Simone Codara parla al telefono con L’Eco di Bergamo da un luogo tranquillo: Non sono andato in Bangladesh, sono qui in Italia, voglio restare accanto a mia figlia e cerco un modo per guardare avanti».

Il dolore dei parenti di Maria Riboli

Il dolore dei parenti di Maria Riboli

Sua moglie Maria Riboli, 33 anni, è rimasta uccisa nell’attentato di Dacca, insieme ad altri 8 connazionali. Abitavano a Solza da diverso tempo, hanno una figlia di 2 anni e mezzo. Simone spiega che la famiglia è rimasta compatta di fronte a questo lutto improvviso e lacerante: «Sono stato dai nonni in visita a Vigano San Martino, ma ho preferito tenere mia figlia con me. Era giusto condividere questo momento di dolore, ma ora voglio avere tempo per stare solo».


Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 4 luglio

© RIPRODUZIONE RISERVATA