Multe ai bus delle gite scolastiche  «Il 30 per cento non è in regola»

Multe ai bus delle gite scolastiche

«Il 30 per cento non è in regola»

Verifiche della polstrada su 207 pullman delle gite scolastiche: 62 sanzioni.Le infrazioni riguardano pneumatici, cinture, estintori.

Il 30% degli autobus che erano pronti per portare in gita alunni e studenti delle scuole bergamasche nel corso dell’anno scolastico appena conclusosi, sono risultati irregolari e quindi bloccati alla partenza dagli agenti della Polizia stradale. È questo l’esito (emerso durante un convegno sulla sicurezza stradale promosso dall’Aci bergamasca) dell’attività ispettiva eseguita dal comando della polstrada di Bergamo su oltre 200 bus impiegati per le visite d’istruzione.

Dunque, 207 controlli eseguiti, a far data dai primi di ottobre del 2016 sino al 31 maggio scorso: 62 di queste ispezioni hanno evidenziato delle anomalie per la sicurezza stradale. «Fra le irregolarità principali – elenca la comandante della polstrada di Bergamo, Mirella Pontiggia – gli pneumatici usurati oltre i livelli minimi previsti dal codice della strada e il mancato rispetto del riposo di guida del conducente, ma è stata rilevata in diversi casi anche l’anomalia nel funzionamento delle cinture di sicurezza (ed in alcuni casi la mancanza delle stesse), gli estintori non a norma o con data di revisione scaduta, ed in un caso addirittura un finestrino in plastica posizionato al posto di quello presumibilmente rotto in vetro».


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 10 giugno

© RIPRODUZIONE RISERVATA