Premio narrativa Bergamo La presentazione dei finalisti

Premio narrativa Bergamo
La presentazione dei finalisti

Serata di presentazione dei finalisti della XXXVI edizione del Premio nazionale di narrativa. Grazie alla collaborazione tra il Premio nazionale di narrativa Bergamo e Ubi Banca, quest’anno il noto critico e scrittore Andrea Cortellessa, componente del Comitato scientifico, presenterà nel dettaglio le cinque opere finaliste selezionate, nella splendida cornice della Sala Achille Funi di Ubi Banca a Bergamo, un luogo storico e particolarmente caro al Premio, che già negli anni passati ha accolto le prime edizioni e quella passata dello scorso anno. L’appuntamento è per giovedì 30 gennaio alle 18.

Dopo il benvenuto di Luca Gotti, responsabile macroarea territoriale Bergamo e Lombardia Ovest di Ubi Banca, Massimo Rocchi, presidente dell’Associazione del Premio, introdurrà la XXXVI edizione 2020; a seguire Flavia Alborghetti, segretaria del Premio, comunicherà i dati relativi alle iscrizioni, alla composizione della giuria popolare e alle modalità di svolgimento delle fasi successive della «macchina» della manifestazione, ufficializzando anche la composizione della giuria popolare, che avrà il compito di decretare il vincitore. La giuria, nel suo complesso, è composta dalle seguenti categorie:

- singoli con più di 25 anni (60 in tutto con 3 giurati onorari e 12 storici; si procede per estrazione fra tutte le domande pervenute, circa 300);

- singoli con meno di 25 anni (40 in tutto, selezionati su 150 richieste dall’ufficio Giovani del Comune di Bergamo);

- scuole (gruppi classe degli Istituti secondari superiori di Bergamo e provincia 10 gruppi);

- gruppi lettura (una decina di biblioteche e associazioni culturali, fra cui il carcere di Bergamo).

Poiché è costante lo sforzo di valorizzare all’interno di questo prestigioso premio letterario l’aspetto sociale-educativo, da questa edizione la docente Adriana Lorenzi condurrà nella casa circondariale di Bergamo due incontri laboratoriali de «L’Officina del lettore» per non far perdere ai detenuti della sezione maschile e alle detenute della sezione femminile il ruolo prezioso di giurati del Premio, e per dar loro la possibilità di scrivere le recensioni che occuperanno una rubrica del giornale «Spazio. Diario aperto dalla prigione», che da anni ospita le critiche e le riflessioni dei lettori detenuti sulle cinquine finaliste. La redazione infatti si confronta puntualmente con commenti e letture dei libri del Premio. Verrà infine organizzato anche un incontro in carcere con uno degli scrittori in concorso.

I cinque libri finalisti, selezionati dal Comitato scientifico del Premio, saranno da considerarsi tutti «vincitori a pari merito» fino alla designazione del vincitore assoluto, che avverrà nel corso della cerimonia di premiazione, alla presenza di tutti e cinque i finalisti, sabato 25 aprile alle ore 16,30 all’Auditorium di piazza della Libertà nell’ambito della 61ª Fiera dei Librai organizzata da Liber e Promozione Confesercenti. La serata, realizzata quest’anno in collaborazione con il Comune di Bergamo e l’associazione «Il Cavaliere Giallo», sarà condotta dal giornalista Max Pavan e le letture saranno dell’attore-doppiatore Niseem Onorato con intervento musicale di Matt Loqi.

Il pubblico avrà la possibilità di incontrare gli autori e di confrontarsi con loro nel corso di cinque appuntamenti pubblici fra marzo e aprile. Gli «Incontri con gli autori» saranno condotti dalla scrittrice e docente Maria Tosca Finazzi e si svolgeranno alla Biblioteca Tiraboschi alle 18, tranne il 19 marzo alle 18,30. per info: https://www.premiobg.it/



© RIPRODUZIONE RISERVATA