Bossetti, il figlio in aula il 15 aprile Dna, la difesa orientata a una perizia

Bossetti, il figlio in aula il 15 aprile
Dna, la difesa orientata a una perizia

Dopo una mattinata nella quale si sono succedute testimonianze di persone che hanno dichiarato di non aver visto né Massimo Bossetti, né il suo autocarro il giorno della scomparsa di Yara nei pressi del centro sportivo di Brembate Sopra, è arrivata una serie di notizie abbastanza rilevanti.

Il giudice Antonella Bertoja ha disposto l’audizione a porte chiuse, venerdì 15 aprile alle 15, per il figlio maggiore dell’imputato. Intanto, il giudice ha deciso anche di tagliare sensibilmente la lista dei testimoni della difesa (già decurtata in origine da 711 nomi a 160, non si sa ancora quanti ne saranno sentiti esattamente, di parla di una decina di persone) perché si tratta di un elenco sovrabbondante di persone che possono offrire soltanto una testimonianza non pertinente e di scarsa rilevanza. È stato comunicato anche che salta l’udienza di venerdì 8 aprile.

E, infine, la difesa ha ancora quindici giorni di tempo per decidere, ma sembra proprio orientata a chiedere una perizia sul Dna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA