Provincia, si vota per il nuovo Consiglio Alle urne 2843 amministratori orobici

Provincia, si vota per il nuovo Consiglio
Alle urne 2843 amministratori orobici

Il presidente rimane sempre lo stesso, Matteo Rossi, il Consiglio invece cambierà dopo il voto in programma sabato 1 ottobre.

Alla Cittadella dello Sport di via Gleno, dalle 8 alle 20, 2843 tr5a sindaci e consiglieri comunali di tutta la Bergamasca voteranno per scegliere il nuovo Consiglio provinciale. Quattro le liste in corsa, le stesse di due anni fa: «Provincia Bene Comune» (sostenuta da Ncd), «Democratici e civici per la Bergamasca» (centrosinistra), «Civici popolari indipendenti per Bergamo» (area moderata di centrodestra) e Lega Nord. Qualche numero: i candidati in lizza nelle quattro compagini sono in tutto 49, di cui 8 donne (due per lista). Dei sedici consiglieri uscenti, ben 12 puntano a proseguire il mandato ricandidandosi.

Nel 2014 l’affluenza era stata del 73,59%, con un astensionismo maggiore tra i piccoli Comuni (fermi al 63,31%). Gli elettori dei piccoli paesi, numericamente, sono la pattuglia più consistente (quest’anno sono 1.211 quelli di Comuni sotto i tremila abitanti, a cui si aggiungono i 607 delle località fino a 5.000 residenti). Ma il meccanismo elettorale prevede - nell’ottica di rispecchiare le quantità di abitanti rappresentati - il voto ponderato. Così, la preferenza di un consigliere comunale di Bergamo (fascia sopra i 100 mila abitanti) vale circa 33 volte quella di un amministratore di una realtà «under tremila».

Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 1 ottobre 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA