Scovati 151 casi di lavoro in nero «Il 60% è nella ristorazione»

Scovati 151 casi di lavoro in nero
«Il 60% è nella ristorazione»

Al 30 settembre oltre 1.000 controlli. Sotto la lente anche logistica e trasporti: accertate 5 violazioni per caporalato.

Oltre 1.000 controlli nei primi nove mesi dell’anno con irregolarità che hanno riguardato il 74% delle stesse ispezioni. È questo il risultato dell’attività svolta dai 22 esperti dell’Ispettorato territoriale del lavoro di Bergamo (due dei quali si occupano specificamente di salute e sicurezza) nel 2019. Un’attività che si intreccia con quella di altri soggetti e in particolare l’Ats e che riguarda principalmente la verifica della regolarità dei rapporti di lavoro e le ispezioni sui cantieri.

La previsione per la fine dell’anno è di attestarsi sui 1.300 controlli, con un bilancio che, rispetto ai 1.200 del 2018 (ovvero 5 ispezioni al giorno), supererà l’attività dello scorso anno di circa 100 ispezioni.


Leggi tutti i dati acquistando a 0.99 euro la copia digitale del 18 ottobre

© RIPRODUZIONE RISERVATA