Sgominata banda di topi d’appartamento Trenta furti in tutta la provincia di Bergamo
I ladri ripresi dalle telecamere mentre acquistano l’attrezzatura per i furti

Sgominata banda di topi d’appartamento
Trenta furti in tutta la provincia di Bergamo

L’operazione della Squadra Mobile della Questura di Bergamo: cinque arresti, 12 le persone indagate. Presi grazie agli attrezzi lasciati al posto della cassaforte rubata.

Trenta furti in appartamento in varie zone della città ma anche dell’hinterland, a Sorisole, Curno, Mozzo e Seriate: è scattato l’arresto per una banda dedita a furti in appartamento in città e in provincia di Bergamo. In una conferenza stampa in Questura nella mattinata di mercoledì 27 marzo, sono stati comunicati i particolari dell’operazione della Squadra Mobile denominata «Mercurio». La banda eseguiva furti in casa non solo nella Bergamasca ma anche in provincia di Como e Varese.

Trenta i furti opera della banda: sono cinque le persone arrestate, quattro albanesi e un italiano, ma sono 12 in tutto gli indagati. Due degli altri sette componenti del sodalizio criminale sono ricercati mentre altri cinque sono denunciati a piede libero. La Questura di Bergamo è riuscita a risalire ai malviventi grazie a un’accurata indagine partita dalla denuncia di una vittima dei furti. Attraverso gli attrezzi utilizzati per smurare una cassaforte e lasciati sul luogo del furto, i militari sono riusciti a risalire al negozio che li aveva venduti. Da lì l’analisi accurata dei filmati delle telecamere interne al negozio e l’incrocio con l’identikit dei ladri ha permesso di risalire ai malviventi.

La conferenza stampa alla Questura di Bergamo

La conferenza stampa alla Questura di Bergamo

Cospicuo il bottino della banda che si era entrata in possesso di gioielli, orologi, posate, monili, borse firmate.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 28 marzo 2019.

© RIPRODUZIONE RISERVATA