Spaccio in città, blitz con i cani antidroga
Un arresto, scovato oltre un etto di hashish

Controlli a Bergamo, debutta anche «Tenai», la prima unità cinofila nella storia della Polizia locale cittadina.

Spaccio in città, blitz con i cani antidroga Un arresto, scovato oltre un etto di hashish
Agenti e unità cinofile

Task force contro lo spaccio nella giornata di mercoledì 21 ottobre: la Polizia locale di Bergamo, impegnata in un servizio straordinario, è scesa in campo con 15 agenti e cani antidroga in gran parte della città. I risultati non sono mancati, con un arresto, una denuncia per spaccio e il sequestro di più di un etto di hashish, diverse dosi di marijuana e cocaina oltre che quasi 2000 euro in contanti.

In azione anche il cane Tenai, prima unità cinofila della Polizia locale del Comune di Bergamo. Da piazza Cavour alla stazione, dalle scuole del polo scolastico di viale Europa alla Malpensata: una denuncia e sequestro di 11 gr di marijuana nei giardini accanto al Teatro Donizetti; un arresto per spaccio (sequestrati 85 grammi hashish, 1.95 grammi di cocaina e 1.780 in contanti, oltre a un coltello per il taglio dell’hashish) e il sequestro di 10,5g di hashish nella zona della stazione; la segnalazione di uno studente del Pesenti in via Ozanam, trovato con una piccola dose di hashish. Altri 8 grammi hashish sono stati trovati, grazie ai cani delle unità cinofile, tra l’erba nelle varie aree della città.

«Abbiamo dato un forte segnale di attenzione – spiega il vicesindaco Sergio Gandi – sul tema del contrasto dello spaccio nelle aree più delicate della città e soprattutto a protezione degli studenti e delle scuole. Con le altre Forze dell’Ordine, che nei giorni scorsi sono intervenute con convinzione in molte zone della città, stiamo lavorando in grande sintonia: grazie alla nuova unità cinofila siamo convinti di poter migliorare notevolmente il servizio di presidio del territorio e di repressione del fenomeno dello spaccio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA