Studenti in protesta anche al «Secco Suardo» Nel pomeriggio manifestazione alla Trucca
Fuori dal Secco Suardo, in via Mai, lunedì 18 gennaio

Studenti in protesta anche al «Secco Suardo»
Nel pomeriggio manifestazione alla Trucca

Anche gli studenti del liceo delle Scienze Umane e liceo musicale Secco Suardo si uniscono alla protesta delle scuole superiori di Bergamo. Lunedì mattina 18 gennaio alcuni studenti, con banchi e sedie, sono fuori dalla scuola.

Gli studenti del Secco Suardo si aggiungono agli studenti del liceo linguistico Falcone, del licei Sarpi, Mascheroni e Manzù. Una quindicina di studenti in ogni istituto che, nonostante la zona rossa, seguono le lezioni fuori da scuola e lo faranno anche nei prossimi giorni.
Una frase sui manifesti che spiega il senso di queste azioni: «Dad: dimenticati a distanza».

In via Mai sono presenti in 13 ragazzi per chiedere «priorità alla scuola e un rientro in classe progressivo programmato e in sicurezza». Faranno turni dalle 8 alle 13: «Continueremo a venire anche nei prossimi giorni» spiegano, sempre in turni di massimo 15 persone per rispettare le norme anti- Covid.

Alle 15 una manifestazione è stata organizzata all’ingresso principale del Parco della Trucca: sono stati invitati studenti, genitori, professori, personale Ata «e tutti quelli che hanno a cuore la riapertura scolastica» spiegano gli organizzatori.


© RIPRODUZIONE RISERVATA