Tornano i Mercatanti, 100 bancarelle da tutto il mondo. Ecco tutte le modifiche alla viabilità
I Mercatanti in una foto d’archivio pre-Covid

Tornano i Mercatanti, 100 bancarelle da tutto il mondo. Ecco tutte le modifiche alla viabilità

Dal 14 al 17 ottobre, la XIX edizione sul Sentierone. Cento bancarelle da tutta Europa tornano ad arricchire Bergamo col gusto e le specialità gastronomiche internazionali e italiane. Necessario il green pass.

Da giovedì 14 a domenica 17 ottobre torna la 19esima edizione di «Mercatanti in Fiera» a Bergamo sul Sentierone e di fronte a Palazzo Uffici. Dopo lo stop forzato dello scorso anno torna la manifestazione con tanta voglia di ripresa e senso di responsabilità. Per questo motivo la 19esima edizione sceglie un sottotitolo significativo: «Vivi Mercatanti responsabilmente… Presenti ma distanziati!».

Lungo i due lati del Sentierone ci saranno circa 100 ambulanti da tutta Europa. L’appuntamento 2021, infatti, non può dimenticare che la crisi pandemica ha colpito duramente il settore e qualcuno è stato costretto a cambiare lavoro dopo 18 mesi di inattività, mentre qualcun altro aspetta di ripartire nel 2022. Ad incidere sulla presenza delle bancarelle anche lo spostamento di data rispetto alla tradizionale collocazione dell’evento.

Saranno 17 i Paesi stranieri presenti: Olanda, Belgio, Germania, Austria, Francia, Grecia, Russia, Inghilterra, Spagna, Repubblica Ceca, Polonia, Scozia, Slovenia, Ungheria, Lituania, Messico, Eritrea, con quei prodotti tipici e le curiosità che hanno reso negli anni la fiera uno degli appuntamenti più amati dai bergamaschi di tutte le età. Sui banchi dei commercianti di ogni Paese ci saranno formaggi, farine, salumi, cioccolato, spezie, fiori e produzioni artigianali, arricchendo la manifestazione con i profumi e i colori che la contraddistinguono.

A livello nazionale saranno 13 le regioni coinvolte: Umbria, Trentino, Lombardia, Sicilia, Puglia, Emilia Romagna, Liguria, Calabria, Sardegna, Veneto, Basilicata, Toscana, Abruzzo. Saranno presenti anche alcuni operatori bergamaschi con i prodotti tipici del territorio, ovvero formaggi, salumi, polenta, casoncelli, segno che Mercatanti in Fiera è un evento atteso anche dai produttori locali.

Le novità di quest’anno prevedono la creazione di un’area food perimetrata con circa 12 bancarelle, posta di fronte a Palazzo Uffici. È previsto l’allestimento di una postazione Info-point dove, esibendo il green pass si avrà diritto al braccialetto che permetterà di girare l’intera fiera in tranquillità, superando senza ulteriori controlli i varchi di accesso. Per assicurare la tranquillità di ogni visitatore sono stati formati 20 steward per effettuare controlli a campione ed evitare assembramenti.

«Non nego una certa emozione per questo nuovo inizio, segno di ripartenza. Non posso nemmeno escludere di commuovermi quando mercoledì notte abbraccerò vecchi amici che verranno a Bergamo, dopo quasi due anni, da ogni Paese del vecchio continente, perché “Mercatanti” è un impegno, un lavoro ma anche una festa e un’occasione per vivere la nostra bellissima città con allegria e serenità - commenta Giulio Zambelli, presidente di Promozioni Confesercenti -. Ci piace pensare che i Mercatanti siano stati i precursori dei moltissimi dehor che hanno vivacizzato Bergamo in questo ultimo periodo; nel ’99, infatti, quando abbiamo iniziato con la prima edizione l’idea di vedere dei tavoli apparecchiati nel centro cittadino era quasi fantascienza! Quest’anno abbiamo fatto di tutto per organizzare un’edizione speciale molto rigorosa e rispettosa dei dettami dei Dpcm in vigore. Chiediamo perciò ai bergamaschi e a tutti i visitatori di vivere Mercatanti responsabilmente».

«Mercatanti 2021 rappresentano un ulteriore passo nel percorso di rinascita e di ritorno alla normalità per la nostra città, dopo l’emergenza pandemica. Una manifestazione che possiamo rimettere in calendario, seppure in forma leggermente ridotta, grazie ai progressi che abbiamo fatto attraverso la massiccia campagna vaccinale di questi mesi, ma sappiamo quanto sia importante continuare ad avere comportamenti responsabili - spiega Sergio Gandi, vicesindaco di Bergamo -. Il Sentierone si sta facendo bello, nel frattempo, quindi i Mercatanti dovranno necessariamente adattarsi: lo stesso si verificherà il prossimo anno, con il cantiere previsto lungo piazza Matteotti, ma il futuro assetto del centro piacentiniano diverrà – ne sono certo – un ulteriore elemento attrattore per iniziative come questa».

Le modifiche alla viabilità (dall’una di giovedì 14 ottobre alle 24 di domenica 17 ottobre)

in Piazza Matteotti nel tratto compreso tra Viale Roma e Passaggio Zedurri:

- divieto di transito esteso a tutte le categorie di veicoli ad eccezione dei mezzi al servizio della manifestazione eseguito mediante il posizionamento di barriere a delimitazione dell’area oggetto dell’occupazione

- divieto di sosta 00-24 con rimozione forzata ambo i lati eccetto i mezzi al servizio della manifestazione

nell’area adibita a parcheggio e antistante Palazzo Uffici

divieto di sosta 00-24 con rimozione forzata ambo i lati ad eccezione dei veicoli al servizi della manifestazione. Il solo vialetto di ingresso sarà inibito alla sosta di qualsiasi veicolo per consentire la circolazione con doppio senso di marcia con entrata ed uscita dei soli residenti su Largo Porta Nuova e con obbligo di svolta a destra

in via Crispi

- divieto di transito esteso a tutte le categorie di veicoli ad eccezione dei residenti e degli autorizzati a raggiungere Palazzo Frizzoni

- istituzione del senso unico alternato a vista con ingresso ed uscita dalla Rotonda dei Mille

- divieto di sosta 00-24 con rimozione forzata sul lato sinistra in direzione di Rotonda dei Mille

in Passaggio Zeduri

- strada a fondo chiuso in corrispondenza dell’occupazione

in Via Borfuro nel tratto compreso tra Via Piccini e Piazza Matteotti

- istituzione del doppio senso di circolazione con entrata ed uscita da via Piccini per i residenti, per gli esercenti delle attività commerciali, per i fruitori del parcheggio sotterraneo ivi ubicato e per i fruitori di posti auto privati

strada a fondo chiuso in corrispondenza di Piazza Matteotti

in Via XX Settembre

- istituzione del doppio senso di circolazione consentito ai soli residenti, agli esercenti delle attività commerciali, al carico e scarico merci ( negli orari già consentiti dalla ZTL ), ai mezzi di soccorso e alle forze di polizia con ingresso e uscita da Largo Rezzara

in Largo Gavazzeni

- divieto di transito esteso a tutte le categorie di veicoli ad eccezione dei mezzi impegnati nella manifestazione eseguito mediante il posizionamento di barriere a delimitazione dell’area oggetto dell’occupazione

- divieto di sosta 00-24 con rimozione forzata ambo i lati

in Piazzale della Repubblica nella corsia che adduce al Viale Vittorio Emanuele II

deroga al divieto di sosta, esteso ai taxi, al margine della carreggiata lungo la corsia nord che adduce al Viale Vittorio Emanuele II medesimo

in Viale Roma nel tratto compreso tra Largo Porta Nuova e via Tasca

- possibilità di istituire il divieto di transito esteso a tutte le categorie dei veicoli ad eccezione dei mezzi di soccorso, delle forze di polizia e del Servizio TPL nei periodo di maggior affluenza pedonale previa valutazione della Polizia Locale

dalle ore 01.00 di giovedì 14 ottobre 2021 alle ore 24.00 di domenica 17 ottobre 2021 in Largo Belotti

- sospensione della Z.T.L.

Mercatanti in Fiera
Dal 14 al 17 ottobre
Apertura con orario continuato
Giovedì, venerdì e sabato dalle 10 alle 24
Domenica dalle 10 alle 20


© RIPRODUZIONE RISERVATA