Tre milioni al Donizetti, ok dal Senato Bergamo gioisce: «Successo bipartisan»

Tre milioni al Donizetti, ok dal Senato
Bergamo gioisce: «Successo bipartisan»

Ok del Senato per 3 milioni al Donizetti. Le proposte presentate dalla senatrice della Lega Simona Pergreffi e da alcuni senatori del Pd sono state approvate dalla commissione Bilancio del Senato.

Gli emendamenti che stanziano un milione all’anno per il triennio 2020-2021-2022 alla Fondazione Teatro Donizetti di Bergamo per il Donizetti Opera Festival dovranno ora passare al vaglio del Parlamento.

«Sono soddisfatta dell’Iter compiuto da questo emendamento che finalmente approda in Parlamento, si tratta di uno stanziamento importante per la Fondazione Donizetti e per l’organizzazione del Festival. È il risultato di un’azione congiunta da parte dei parlamentari bergamaschi che hanno lavorato insieme per un risultato che darà lustro alla città, alla sua cultura e alla sua grande tradizione musicale. Gaetano Donizetti e il Festival rappresentano delle eccellenze di Bergamo, è dovere di politici e amministratori valorizzarle per promuovere la città e un teatro che meritano un risalto internazionale» ha detto la senatrice della Lega Simona Pergreffi.

Soddisfatto anche il sindaco Gori: «L’emendamento era stato presentato dal vice capogruppo del Pd al Senato - grazie all’”attivo interessamento” dei parlamentari democratici Elena Carnevali e Maurizio Martina - ma si tratta di un’iniziativa assolutamente “bipartisan”, dato che un analogo emendamento - cui si estende l’approvazione - era stato presentato dalla senatrice della Lega Simona Pergreffi. Decisivo è stato infine il parere del governo, quindi il “presidio” da parte del nostro vice ministro all’Economia Antonio Misiani».

«Grazie a tutti dunque, per aver accolto l’appello del Comune di Bergamo e della Fondazione Teatro Donizetti. Abbiamo dimostrato che la politica bergamasca ha la capacità di fare squadra e di arrivare al risultato. Il contributo consentirà al Donizetti Opera Festival di continuare a crescere in qualità e riscontro internazionale. Dopo la fantastica edizione di quest’anno si aspetta un 2020 “da paura”, con la riapertura ufficiale del Teatro Donizetti. Francesco Micheli è già...all’opera!» ha continuato il primo cittadino.

«Un grande risultato frutto del proficuo lavoro di squadra tra tutte le forze politiche - dichiarano il viceministro Antonio Misiani e i deputati del Partito Democratico Elena Carnevali e Maurizio Martina -. Nella legge di Bilancio è stato inserito un finanziamento strutturale di 1 milione di euro per ciascuno degli anni 2020, 2021 e 2022. Sono risorse fondamentali per una manifestazione che proprio quest’anno è premiata come “Best Festival 2019” agli “Oper! Awards” di Berlino e che serviranno per sottoscrivere quanto prima gli impegni e i contratti dell’edizione dell’anno prossimo, che coinciderà anche con la riapertura del Teatro. Ci eravamo presi l’impegno di raccogliere le istanze presentate dal sindaco Gori e siamo così riusciti a far approvare il nostro emendamento per sostenere il Festival, fiore all’occhiello e orgoglio dell’attività culturale della nostra città».


© RIPRODUZIONE RISERVATA