Un dono di luce  per Santa Lucia

Un dono di luce
per Santa Lucia

Appuntamento all’Orto Botanico di Bergamo mercoledì 11 dicembre. La tradizione vuole che, nella tra il 12 e il 13 dicembre, Lucia andasse di nascosto a distribuire cibo ai poveri, portando sulla testa una corona di luce. Dall’osservazione di immagini del passato e utilizzando materiali vegetali e piccole luci, realizzeremo coroncine scintillanti, per regalare a Santa Lucia un dono di luce. E per l’asinello, sempre al fianco della Santa, prepareremo del buon fieno! Ogni bambino deve essere accompagnato da un adulto. Si inizia alle 17 Prenotazione obbligatoria. Per info: www.comune.bergamo.it. E-mail: [email protected] Tel: 035/286.062.

Santa Lucia 2019 - Un’atmosfera magica si diffonde in città intorno al 13 dicembre: per le strade si respira un clima di festa, i più piccoli sono in trepidante attesa di uno dei giorni più amati dell’anno. L’assessorato alla Cultura del Comune di Bergamo, con l’intento di valorizzare questa tradizione così tipica della nostra città, oltre a sostenere alcune specifiche iniziative per coinvolgere i bambini anche in quartieri lontani dal centro, ha voluto riunire in un’unica programmazione le molte occasioni di partecipazione proposte in città, nel nome di una cultura diffusa.

Seguendo un filo rosso che riconduce a tematiche care a Santa Lucia – il dono, l’accoglienza, la luce e, perché no, il suo esatto contrario, il buio – Accademia Carrara, Gamec, Orto Botanico e Musei Civici aprono le loro porte con percorsi di scoperta del nostro patrimonio pubblico. Quadri illuminati da stelle comete e candele, animali capaci di orientarsi nell’oscurità degli abissi o del sottosuolo, Trionfi cinquecenteschi che, come cartomanti, svelano cosa ci riserva il futuro, coroncine fatte di luci e materiali vegetali, sono solo pretesti per riproporre, da prospettive sempre diverse, le nostre incredibili collezioni di arte, scienza, storia e natura.

Un’attenzione particolare viene dedicata ai quartieri e alle iniziative diffuse in città. I centri socio-culturali, le biblioteche, le vie storiche sono luoghi per stare insieme, spazi animati da laboratori, letture, attività musicali, passeggiate inconsuete. Le compagnie teatrali fanno a gara a proporre spettacoli sempre più in tema, complice anche l’aria natalizia: la Befana, Babbo Natale, orsacchiotti di peluche che si trasformano in compagni di gioco, asini che vorrebbero le ali e gli immancabili burattini lasceranno a bocca aperta i bambini di tutte le età, trasportandoli in racconti fatati. L’emozione della notte più attesa resta sempre accesa, proprio come la coroncina di candeline della nostra Santa Lucia, che da qualche anno ci accompagna in questi giorni di festa. Aspettiamola stando tutti insieme, in compagnia sarà ancora più bella!



© RIPRODUZIONE RISERVATA