Un pc bomba sul volo del bergamasco Ecco il video della consegna dell’ordigno
Un fotogramma del filmato diffuso dalle autorità somale

Un pc bomba sul volo del bergamasco
Ecco il video della consegna dell’ordigno

Le autorità somale hanno diffuso un video girato all’aeroporto di Mogadiscio in cui si vede l’attentatore ricevere il computer bomba che poi provocherà l’esplosione a bordo dell’Airbus. A bordo dell’aereo c’era il bergamasco Riccardo Bonaldi, copilota di 24 anni, che insieme al comandante è riuscito ad atterrare senza conseguenze gravi per i passeggeri. Morto l’attentatore, arrestati due lavoratori aeroportuali.

Le autorità di Mogadiscio hanno diffuso un filmato, girato dalle telecamere di sicurezza nella sala partenze dell’aeroporto, dopo i controlli di sicurezza. Nelle immagini si vede l’attentatore ricevere da due persone il computer bomba che poi provocherà l’esplosione in volo. Nell’attentato morirà solo l’uomo che portava l’ordigno, risucchiato fuori dall’A321 della Daallo Airlines che era partito da Mogadiscio e diretto a Gibuti. Secondo quanto riporta la Cnn, che cita fonti dei servizi segreti somali, a consegnare l’ordigno sarebbero stati due lavoratori aeroportuali: entrambi sono stati arrestati.

Ecco il filmato in cui si vede la consegna del pc bomba.

Sull’aereo viaggiava come primo ufficiale di volo Riccardo Bonaldi, di Longuelo, ex studente del Lussana, che stava effettuando le 500 ore di volo necessarie nel suo percorso professionale per diventare pilota. Ai comandi il pilota serbo Vladimir Vodopivec, 64 anni, che aveva raccontato: «Penso che sia stata una bomba. Mezz’ora dopo il decollo dall’aeroporto in Somalia, a 3.300 metri di quota, si è verificata una terribile esplosione. I passeggeri hanno cominciato a urlare. Immediatamente ho deciso di virare e tornare all’aeroporto di partenza. Per fortuna nessuno ha riportato ferite gravi». Ora il filmato diffuso dalle autorità somale conferma che si è trattato di una bomba.

Qui di seguito il filmato girato a bordo dopo l’esplosione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA