Si dondola dalla finestra a Ciserano  Salvata una bimba di due anni
Il salvataggio della bambina senegalese

Si dondola dalla finestra a Ciserano

Salvata una bimba di due anni

Tanta paura a Ciserano. La madre era andata a scuola e la bimba di due anni era seduta sul davanzale di un appartamento al primo piano con le sue piccole gambe ciondolanti nel vuoto.

È in questa situazione di grave pericolo che martedì, a Ciserano, è stata trovata una bambina senegalese di due anni lasciata a casa da sola dalla madre. Fortunatamente la piccola è stata tratta in salvo dagli agenti della polizia locale allertati del pericolo che stava correndo dal parroco don Sergio Morandi. Il fatto è accaduto intorno alle 11,45. In quel momento il parroco si trovava sul sagrato della chiesa perché degli operai, servendosi di un trabattello, stavano affiggendo sulla facciata dell’edificio degli striscioni per alcuni appuntamenti religiosi. Il davanzale della finestra su cui si trovava la bambina si affaccia proprio sul sagrato ed è per questo motivo che è stato don Sergio il primo a notarla.

Immediatamente è scattato l’allarme e, vista la situazione, un agente è corso subito alla porta di ingresso dell’abitazione al primo piano per verificare se ci fosse in casa qualcuno o meno. Accertato che non c’era nessuno, gli agenti hanno deciso di non perdere ulteriore tempo. Così, proprio dagli operai che stavano affiggendo gli striscioni sulla facciata della chiesa, hanno preso in prestito il trabattello che poi hanno utilizzato per raggiungere la bambina che è stata tratta in salvo.

La polizia locale ha comunque deciso di segnalare il caso all’autorità giudiziaria a cui spetterà decidere se procedere contro la trentunenne per il reato di abbandono di minore.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 2 ottobre

© RIPRODUZIONE RISERVATA