Martedì 11 Settembre 2012

Città Alta, Rete Sociale in festa
Seminarino: musica e animazione

Sabato 15 settembre dalle 15,30 all'oratorio Seminarino banchetti espositivi e informativi, animazione, letture, proiezioni video, musica, presentazione delle squadre della P.B.A. e molto altro ancora. Un momento aggregativo speciale per presentarsi e far conoscere alla comunità l'importante lavoro svolto dalla Rete Sociale dalla nascita ad oggi.

La Rete Sociale di Città Alta, che assume la denominazione attuale nel gennaio 2010, nasce nel 1997 come tavolo di incontro e di lavoro fra due enti attivi all'interno del tessuto sociale del quartiere: la Scuola e la Parrocchia. Il fine di queste importanti realtà era quello di collaborare per rispondere alle esigenze di natura educativa ed assistenziale che interessavano la collettività, focalizzando interventi ed iniziative principalmente verso i minori e le famiglie. Partendo con l'affrontare una problematica molto sentita come il bullismo, fenomeno generazionale legato alle fasce adolescenziali e preadolescenziali, negli anni a venire sono nati percorsi formativi per i genitori, progetti sull'informalità in oratorio, attività aggregative e socializzanti contro il disagio giovanile.

Iniziative che hanno contribuito a risolvere situazioni di malessere grazie al coinvolgimento diretto di educatori, ragazzi, famiglie e anziani. Con il passare degli anni si sono aggiunti a questo tavolo di lavoro e di confronto altri membri, rappresentanti di diverse agenzie operanti sul territorio, che tramite una sinergia positiva ed efficace hanno sviluppato ed ampliato i vari progetti e percorsi. Nel 2003 il Protocollo d'intesa fra i vari Enti e Organismi ha sancito la nascita della Commissione Enti che, tramite un programma d'intervento mirato, si è posta lo scopo di proseguire le linee educative comuni per il benessere della collettività.

Negli anni la Commissione è intervenuta nella promozione di attività di formazione rivolta a genitori, insegnanti e educatori del quartiere; ha promosso iniziative finalizzate al supporto scolastico e al contrasto della dispersione scolastica come lo spazio compiti (che grazie alla sinergia con la scuola e al lavoro di volontari del quartiere offre un supporto psico-affettivo stimolando le capacità cognitive degli studenti); tramite laboratori teatrali, musicali e cinematografici condotti da operatori esperti e da educatori professionali ha incentivato eventi aggregativi finalizzati alla prevenzione del disagio giovanile, coinvolgendo direttamente adolescenti e alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado.

Tra le molteplici iniziative si segnala il Progetto Territoriale di informalità promosso in collaborazione con l'Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Bergamo e l'Oratorio Seminarino, finalizzato all'aggregazione e alla socializzazione delle fasce adolescenziali. Fanno parte della Rete Sociale di Città Alta la Parrocchia di Sant'Alessandro Martire in Cattedrale, l'Oratorio Seminarino, l'Istituto Comprensivo Eugenio Donadoni, il Comune di Bergamo Direzione Servizi Sociali ed Educativi, la Circoscrizione n.3, la Cooperativa Città Alta, il Comitato Italiano Femminile sezione di Bergamo, la Polisportiva Bergamo Alta, la A.Ge.B.A., la Biblioteca e Fonovideoteca Gavazzeni, la Cooperativa Libraria Il Quartiere, il Progetto SENZACCA, la Cooperativa L'Impronta, il Progetto DIRE, FARE, ABITARE, e la Scuola Materna Centro per la Famiglia.

In questi 15 anni sono stati diversi i progetti aggregativi, socializzanti, di sostegno e di formazione promossi e sostenuti dalla Rete Sociale di Città Alta. Un percorso che non si ferma, ma si amplia coinvolgendo un numero sempre crescente di volontari e di enti che offrono un'importante servizio alla comunità. Per conoscere meglio le attività promosse dalla Rete Sociale l'appuntamento è per sabato 15 settembre alle ore 15,30 presso l'oratorio Seminarino di via Tassis, 12. L'invito è aperto a tutti.

a.ceresoli

© riproduzione riservata