Mercoledì 13 Agosto 2014

Lo chef Chicco Cerea si racconta:
«Cuoco con l’hobby del viaggio»

Enrico (Chicco) Cerea

Che cosa fanno i grandi cuochi nel tempo libero? E che cosa fa Chicco Cerea, noto per il suo ristorante «Da Vittorio» fondato da papà Vittorio e da mamma Bruna. Una vera «istituzione» che, a Bergamo dal 1966, oggi è insediata a Brusaporto, sui colli ai piedi della Valle Cavallina.

Chicco è tra i protagonisti, con il fratello Bobo, di «Beyond the chef», realizzato dal fotografo Gianni Rizzotti. Un album di immagini per scoprire il dietro le quinte dei grandi chef. E Chicco non ha problemi a raccontare la sua vita privata, lontana dai fornelli: «Vivo con la famiglia, ho tre figli: Beatrice di 19 anni, Maria Vittoria di 16 e Vittorio di 14. Mi piace tanto stare con loro e con Tina, mia moglie. Ritrovarsi semplicemente per fare due chiacchiere, conoscere meglio la loro vita: l’università, il liceo, le amicizie».

Con loro si progettano viaggi, grande passione dello chef: «Sono curioso, mi adatto a qualsiasi luogo. Posso alloggiare sia in alberghi di lusso, sia in quelli modesti. Mi lascio affascinare dalla bellezza del panorama, da una scogliera selvaggia o una montagna innevata. E trovo sempre una scusa per entrare in cucina».

Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 13 agosto

© riproduzione riservata